Dalla cucina alla cultura: con "Sono Romagnolo" si celebra l'identità locale

Partorita lo scorso anno dalla vulcanica mente di Luigi Angelini di Media Consulting srl e dal partner Cesena Fiera, già al suo debutto non ha lasciato dubbi sulla forza dirompente dell'idea che stava alla base

Dal 3 al 5 marzo ritorna "Sono Romagnolo", seconda edizione della fiera che celebra l'identità della Romagna. Partorita lo scorso anno dalla vulcanica mente di Luigi Angelini di Media Consulting srl e dal partner Cesena Fiera, già al suo debutto non ha lasciato dubbi sulla forza dirompente dell'idea che stava alla base: unire le forze migliori sul territorio per valorizzare l'idea di romagnolità. O anche: "fare squadra per parlare di Romagna a tutto tondo". Un'idea semplice, pulita, che, già lo scorso anno è stata in grado di richiamare 24 mila persone.

NOVITA' - Quest'anno, forti dell'esperienza dell'anno passato, "Sono Romagnolo" ritorna potenziato e con moltissime novità culturali. Innanzitutto sono stati raddoppiati gli stand gastronomici e per la prima volta sarà presente anche Romagna Beer Fest con 40 etichette di birre romagnole. Poi, oltre alle attività tipicamente romagnole come l'artigianato, l'esposizione dei prodotti alimentari locali e ai giochi di una volta, è previsto un programma di intrattenimento ricchissimo con personaggi di primo piano della Romagna. 

TANTI OSPITI - Tra loro sarà presente Ivano Marescotti che domenica 5 marzo alle 18 riceverà il Premio al "Romagnolo dell'anno" (lo scorso anno andò a Giuseppe Giacobazzi) e subito dopo si cimenterà in un esclusivo recital sulla romagnolità; Maurizio Ferrini al quale è stata affidata sia venerdì 3 marzo che domenica 5 marzo la sigla musicale di apertura e chiusura della Fiera. Il comico cesenate debutterà con un brano, dal titolo "Terra d'Amor" dedicato alla Romagna scritto con Elio (delle Storie Tese) musiche di Maurizio Fabrizio. Un piccolo assaggio? "...Oh terra d'amor... vengono da paesi e da metropoli per far l'amore sotto il sole della Romagna.. Così l'Europa si riunisce qui".

Presenti anche Mirko Casadei e Moreno il Biondo, due icone musicali della nostra terra. Mirko Casadei, sabato 4 marzo, presenterà in anteprima nazionale il nuovo disco "Sono Romagnolo" fusione del meglio della tradizione della famiglia Casadei con le sonorità pop folk di Mirko insieme ai Khorakhane. Stessa cosa per Moreno il Biondo che, insieme a Fiorenzo Tassinari e Mirco Mariani, lancerà il nuovo progetto tutto strumentale "Extraliscio", iniziativa che coinvolge anche band indipendenti (Pneumatica Emiliano-Romagnola, gli Scaricatori di Portico, Mr. Zombie, Dal Vangelo Secondo, Quinzan, Ochtopus e altri) capaci di reinterpretare la tipica musica romagnola, una specie di Liscio 2.0. 

continua nella pagina successiva ====> CONTEST MUSICALE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento