rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

"Aiuto c'è un corpo in riva al fiume": salvato all'ultimo dall'overdose

Secondo intervento di soccorso di una persona che ha abusato di stupefacenti nel giro di due giorni da parte della Polizia di Stato. Intorno alle 16 di venerdì pomeriggio una volante del Commissariato

Secondo intervento di soccorso di un tossicodipendente che ha abusato di stupefacenti nel giro di due giorni da parte della Polizia di Stato. Intorno alle 16 di venerdì pomeriggio una volante del Commissariato, assieme a due mezzi del 118 (ambulanza e automedica), è intervenuta sulla segnalazione di una passante che percorreva la passeggiata pedonale lungo l'argine del Savio all'altezza del ponte Europa Unita.

La passante ha segnalato la presenza di un corpo riverso in mezzo a delle sterpaglie, apparentemente privo di vita. Sul posto si sono portate le forze addette all'emergenza che hanno tratto fuori da un'area melmosa in riva al fiume un uomo intorno alla quarantina d'anni privo di sensi. L'uomo è stato rianimato: era in uno stato di overdose da stupefacenti, in particolare eroina.

Overdose sotto il ponte (Foto Davide Sapone)



Alla polizia ha spiegato di essere giunto in treno da Bologna a Cesena, di essersi “fatto” alla stazione e quindi di aver raggiunto quel punto camminando. Il soggetto è stato quindi caricato sull'ambulanza del 118 e portato al pronto soccorso del Bufalini, ormai fuori dal pericolo di vita. Nella mattinata di ieri sempre la Polizia e il 118 sono dovuti intervenire in corso Cavour per soccorrere un altro uomo in stato di overdose riverso a terra per strada. Anche in quel caso il pronto intervento ha permesso di salvargli la vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aiuto c'è un corpo in riva al fiume": salvato all'ultimo dall'overdose

CesenaToday è in caricamento