Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Con l'alta pressione la nebbia non molla la pianura. E aumenta lo smog

Il persistente anticiclone è responsabile anche di un'intensificazione dello smog nei centri urbani, anche se le previsioni di Arpae per i prossimi giorni sono di "aria accettabile"

La nebbia non molla il Cesenate. La colpa è da attribuire alla presenza di un vasto campo di alta pressione che persiste da martedì scorso e che insisterà anche per tutto il resto della prossima settimana. A scacciare il promontorio anticiclonico potrebbe essere un nucleo di aria fredda dall'est Europa. Il modello americano propone uno scenario particolarmente estremo, venendo l'anticiclone atlantico elevarsi verso nord-est, richiamando così aria molto fredda di matrice continentale. Anche il modello europeo propone una simile tendenza, ma più attenuata.

LA NEBBIA - La nebbia si forma per condensazione, in prossimità del suolo, del vapor d’acqua risultando pertanto una vera e proprio nube presente in prossimità del suolo. Nella pianura romagnola è tipica quella per irraggiamento, che avviene per il raffreddamento notturno del suolo che irraggia calore verso l’atmosfera raffreddando pertanto gli strati prossimi al suolo. In genere la nebbia nel corso delle ore più calde tende a diradarsi o sollevarsi parzialmente, per il riscaldamento del suolo apportato dai raggi del sole, ma qualora il regime anticiclonico sia duraturo, con condizioni d’inversione termica estesa anche agli starti superiori, la condizione di nebbia potrebbe persistere anche durante il giorno.

SITUAZIONE SMOG - Il persistente anticiclone è responsabile anche di un'intensificazione dello smog nei centri urbani, anche se le previsioni di Arpae per i prossimi giorni sono di "aria accettabile". Negli ultimi 14 giorni gli sforamenti di pm10 del limite di 50 micro grammi per metro cubo in provincia sono stati quattro. A Cesena la stazione Franchini-Angeloni nel 2016 ha registrato per 12 volte il superamento della soglia consentita, mentre a Savignano sul Rubicone la centralina di via Donati per 28 volte ha oltrepassato il limite rosso (l'ultimo con 57 micro grammi per metro cubo il giorno dell'Immacolata).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'alta pressione la nebbia non molla la pianura. E aumenta lo smog

CesenaToday è in caricamento