menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Allagamento a Valverde di Cesenatico

Allagamento a Valverde di Cesenatico

Emergenza maltempo, numerosi allagamenti e smottamenti: gru pericolante

I Vigili del Fuoco stanno operando per risolvere le numerose situazioni di allagamento segnalate nei vari quartieri e in periferia

Continua a piovere con fortissima intensità in città. A Cesena dalla mezzanotte della nottata tra mercoledì e giovedì sono caduti oltre 130 millimetri di pioggia. I Vigili del Fuoco stanno operando per risolvere le numerose situazioni di allagamento segnalate nei vari quartieri e in periferia. Si tratta di fossi straripati, ma anche di cantine e garage pieni d'acqua. Diversi i piccoli smottamenti verso l'entroterra. Il livello del Savio è salito ad oltre sette metri.

FASE DI ALLARME - La Protezione Civile regionale hanno fatto scattare per il nostro territorio la fase di allarme, sulla base del quale è stato attivato il Coc - Centro di Coordinamento comunale per l'assistenza alla popolazione e la gestione dell'emergenza. L’intensa pioggia ha provocato allagamenti estesi nell’area della centuriazione, a sud est della città: interessate le frazioni di Ruffio, Bulgarno, Bulgaria, Martorano, Ronta, san Giorgio, Pievesestina, Sant’Andrea in Bagnolo, Capannaguzzo, Gattolino, Case Finali, Case Missiroli, Case Castagnoli e Macerone. Situazione critica anche lungo la vallata del Savio, a Montiano, Longiano e colline di Cesena, dove alcune aziende agricole sono isolate a causa di una frana lungo la provinciale per Saiano. Allagamenti in pianura, dove hanno tracimato i corsi d’acqua Pisciatello e Rigossa, nelle zone di Gambettola e Sala di Cesenatico. Sottacqua sono finite colture specializzate, in particolare molti frutteti.

SCUOLE - Particolare attenzione viene dedicata alla situazione delle scuole presenti nell’area colpita: nessun pericolo, per ora, per gli alunni, ma alcuni edifici scolastici segnalano presenza d’acqua negli scantinati e in altri locali di servizio. I tecnici dell’Edilizia scolastica stanno compiendo in queste ore una ricognizione di tutti i plessi, e i dirigenti scolastici sono stati allertati nel caso di ulteriori peggioramenti. Sono stati contattati telefonicamente i genitori dei bimbi della scuola dell'infanzia di Martorano e del nido e scuola dell'infanzia dell'Ippodromo, che sono le più vicine al fiume Savio, per chiedere loro, se possibile, di venire a prendere i propri figli. "Il fiume Savio è monitorato costantemente, ma, in questo caso, un po’ di prudenza è raccomandabile", evidenzia il sindaco Paolo Lucchi.

FIUMI - Sorvegliati speciali i corsi d’acqua, anche se – per fortuna – il quadro sembra in via di miglioramento: il livello del fiume Savio, che alle 6.30 aveva toccato un picco di 7,15 metri, sta lentamente scendendo. In discesa anche il livello del Pisciatello, che intorno alle ore 7 era a quota 3,60 metri. Tutti i corsi d’acqua sono costantemente monitorati dal Servizio Tecnico di Bacino. Problemi anche in collina, a causa di frane e smottamenti: fra le zone interessate, ci sono via Diavolessa, via Boito, Montevecchio, via Santa Lucia, via Sorrivoli, Casale, via S. Tommaso, via Roversano, via S. Mamante e via Formignano.

COLLEGAMENTI - Difficoltà anche sul fronte dei collegamenti, con l’autostrada che è rimasta chiusa per alcune ore fra Cesena Nord e Cesena Sud, ed è stata riaperta solo intorno alle ore 9.30, mentre sull’E45 il traffico è rimasto bloccato  all’altezza dell’A14 in direzione Roma per  un Tir intraversato e di una decina di auto incidentate. Incidenti si segnalano anche sulla normale rete stradale, bloccata in vari punti. Alla luce di questo quadro si rinnova l’invito a non uscire di casa, se non per estrema necessità. Per le segnalazioni si può contattare la Protezione Civile ai seguenti recapiti: 0547 356365, protezionecivile@comune.cesena.fc.it

GRU PERICOLANTE - Emergenza nel centro storico di Cesena. Il forte vento delle ultime ore ha reso pericolante la gru di un cantiere insediato in vicolo Cesuola, proprio di fronte al Comune. L’allarme è scattato venerdì mattina intorno alle 7.30, quando un tecnico dell’Edilizia Pubblica, guardando dalla finestra del suo ufficio si è accorto della pericolosa pendenza di gru. Da un immediato sopralluogo nel cantiere, effettuato dal sindaco  insieme ai tecnici comunali, è emerso che la gru si è inclinata a causa di un cedimento del basamento. E’ scattato subito l’allarme, con l’intervento di Polizia e Polizia Municipale, l’area circostante è stata evacuata, e l’intera zona è presidiata per impedirvi l’accesso. La situazione viene monitorata minuto per minuto, in attesa che si possa intervenire per smontare la gru e mettere in sicurezza il cantiere.

Dopo i necessari preparativi, intorno alle ore 15, i Vigili del Fuoco e le imprese interessate inizieranno a raddrizzarla. Ultimata questa fase, si procederà a smontarla, con l’intervento di due mezzi specifici per questo tipo di interventi. Al momento la situazione appare sotto controllo, anche se l’attenzione resta massima, anche in vista delle operazioni di smontaggio, sempre molto delicate. Per ragioni di sicurezza, tutta la zona di via Zeffirino Re e di Vicolo Cesuola (comprese strade limitrofe) sarà interdetta al transito a partire dalle ore 14. Per i residenti dell’area interessata - che dalla prima mattina sono stati invitati a lasciare le loro abitazioni -  è stato predisposto un servizio di assistenza all’interno del Comune, che rimarrà attivo fino alla conclusione delle operazioni e al loro rientro a casa. L’obiettivo è di concludere l’intervento di messa in sicurezza entro la giornata.

SITUAZIONE DRAMMATICA ANCHE NEL RAVENNATE
Il mare entra nei lidi, è un disastro - FOTO
Crolla un tetto per il forte vento - FOTO
Allagamenti ovunque nel ravennate - FOTO

LUCCHI - Ad aggiornare costantemente è il sindaco Lucchi: "Dall'1 Cesena è monitorata dalla nostra Protezione civile e dalla Polizia municipale ed un'attenzione particolare è stata dedicata ai sottopassi (molti dei quali sono chiusi) ed al fiume Savio (alto, per ora, ma sotto controllo) ma la situazione non è tranquilla ed anche per questo nelle prossime ore quasi certamente attiverò il Centro operativo comunale, che ci consentirà di coordinare al meglio gli interventi".

"Sulla via Dismano, nella zona del Mercato Ortofrutticolo, la situazione è ancora molto critica - evidenzia -. La strada è ancora molto pericolosa e, sul lato sinistro, quello del Mercato Ortofrutticolo, si nota un pullmino che è caduto all’interno del fosso non riconoscendo il confine tra la strada e l’ingresso del Mercato stesso. Per il resto il Mercato ha funzionato normalmente ma con una fortissima riduzione delle attività". In via Montaletto, da San Giorgio verso Calabrina, ha proseguito il primo cittadino, "c’è una situazione particolarmente pericolosa alla quale va dedicata la massima attenzione. Gli allagamenti impediscono infatti di vedere il confine fra la carreggiata stradale ed i fossi. Stiamo provvedendo a bloccare momentaneamente il transito dei veicoli".

Il primo cittadino raccomanda a tutti "la massima prudenza uscendo di casa, poiché molti sottopassi sono pieni d'acqua; inoltre il traffico ne risulterà inevitabilmente rallentato. Chiedo a tutti di segnalare le situazioni di pericolo: le immagini tv dimostrano come il maltempo stia colpendo buona parte d'Italia e noi, come sempre in passato, lavoreremo per farcela, grazie alle donne ed agli uomini che già da questa notte si sono attivati per controllare e gestire l'emergenza".

STRADE COME FIUMI, IL VIDEO
STRADE COME FIUMI, IL VIDEO (2)
FRANA SULLA BIDENTINA A FORLI, IL VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento