Cronaca

Il sindaco assicura: "Tari azzerata per chi deve chiudere, ma anche controlli anti-furbi"

"Alcune chiusure non sono state concertate con le regioni, e sono difficili da comprendere. Ma il mio compito è quello di applicarle"

In una fase delicata che ha visto una nuova stretta del governo, che ha colpito in particolare esercizi pubblici, ma anche palestre e mondo dello sport, il sindaco Lattuca garantisce che "nessuno sarà lasciato solo". In diretta Facebook il sindaco ha annunciato l'azzeramento della Tari e risorse aggiuntive a quelle che saranno stanziate dal governo per il ristoro di chi deve chiudere.

La situazione del sistema ospedaliero

"Come sapete - ha detto il sindaco -  ci sono attività duramente penalizzate, devo dire che alcune chiusure non sono state concertate con le regioni, e sono difficili da comprendere. Il mio compito è però quello di applicare queste misure. I controlli ci saranno, non accetteremo furbi sul territorio perché le regole valgono per tutti. Saremo vicini alle realtà economiche più colpite, vogliamo azzerare la Tari per le attività chiuse o limitate. Nei giorni di chiusura dell'attività la tassa non sarà pagata. Siamo disponibili a mettere risorse comunali aggiuntive per integrare gli interventi di ristoro del governo, che ci auguriamo essere immediati". 

Lattuca ha sottolineato come "la differenza rispetto ad aprile è che le restrizioni riguardano solo alcuni settori, che a maggior ragione vanno aiutati", ricordando che "bar, ristoranti e simili, possono dalle 18 in poi fare il servizio a domicilio, ma non il servizio al tavolo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco assicura: "Tari azzerata per chi deve chiudere, ma anche controlli anti-furbi"

CesenaToday è in caricamento