Sicurezza in mare, da quest'anno regole anche per il "paddle" a Cesenatico

Riviera romagnola è anche sinonimo di sicurezza in mare per i milioni di turisti che affollano le spiagge o utilizzano i natanti. Se tutto questo è possibile è anche grazie alla campagna "Mare Sicuro 2014"

Riviera romagnola è anche sinonimo di sicurezza in mare per i milioni di turisti che affollano le spiagge o utilizzano i natanti. Se tutto questo è possibile è anche grazie alla campagna “Mare Sicuro 2014” della Capitaneria di Porto di Cesenatico, composta da una serie di dispositivi per la prevenzione e il soccorso e di provvedimenti di regolamentazione della sicurezza balneare (Ordinanza n. 16/2014) e della navigazione da diporto (Ordinanza n. 19/2014).

Per il tratto costiero di Cesenatico è stato confermata la “fascia di rispetto” di 400 metri dalla costa come area interdetta alle barche a vela e a motore (esclusi i corridoi), mentre questa fascia digrada progressivamente nei comuni di di Gatteo, San Mauro e Savignano per armonizzarsi alla fascia di 300 metri prevista per Bellaria. Dopo un'area cuscinetto le barche a Cesenatico devono normalmente tenersi a 500 metri dalla costa.

Quest'anno, inoltre, nel dispositivo presentato dal comandante del Ufficio circondariale marittimo di Cesenatico Stefano Luciani, sono previste norme di sicurezza per chi utilizza il paddle, una tavola a remi sempre più frequente e praticata n Alto Adriatico: vengono previste alcuni obblighi minimi di sicurezza, come per esempio un giubbotto di salvataggio. Sempre sul fronte della sicurezza è stato rafforzato il dispositivo di emergenza dei defibrillatori, al cui uso sono stati addestrati gli uomini della Capitaneria di Porto oltre che i bagnini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine è stato presentato il dispositivo per i controlli, formato da pattuglie in spiaggia, una motovedetta di Cesenatico, coadiuvata da un gommone. Completano le forze in campo un gommone dei vigili del fuoco, uno della protezione civile (Sub Zocca), e personale della Croce Rossa imbarcato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento