Sicurezza, Lucchi in cerca di rinforzi tra la polizia dell'aeroporto

"Indispensabile impiegare le forze dell'ordine con la massima efficienza: perché non destinare parte dei poliziotti dell'aeroporto di Forlì, oggi inattivo, al presidio del territorio?"

“E’ indispensabile che le risorse disponibili siano impiegate con la massima efficienza e produttività”. Il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi torna sul tema della sicurezza e, in particolare, sull’esigenza di potenziare il presidio del territorio cesenate da parte delle forze dell’ordine in una lettera inviata questa mattina al Prefetto di Forlì-Cesena Erminia Rosa Cesari.

Nonostante i recenti risultati positivi nella lotta alla criminalità sul territorio provinciale (si è registrato un calo del 3,66% di reati denunciati dal 2011 al 2012, Indagine Sole 24 Ore giugno 2013), frutto di una collaborazione sempre più stretta tra le istituzioni impegnate a tutelare la pubblica sicurezza, Lucchi sottolinea la necessità di una maggiore presenza di forze dell’ordine per contrastare i furti nelle abitazioni e vigilare su zone particolarmente sensibili, come la stazione ferroviaria e quella delle autocorriere. E torna a chiedere di destinare ai servizi di sicurezza sul territorio almeno una parte dei 50 agenti assegnati fino allo scorso anno all’Aeroporto “Ridolfi” di Forlì, oggi inattivo.

“Come Istituzioni abbiamo operato, ciascuno per la propria parte e in forte sinergia, nell'ambito di uno spirito di collaborazione doveroso ma purtroppo non usuale in ogni parte d'Italia” – scrive il Sindaco di Cesena, ricordando l'incremento delle azioni svolte in coordinamento tra le diverse forze dell'ordine nell’ultimo anno – Naturalmente occorre che tale impegno possa proseguire e raggiungere ulteriori risultati ma, purtroppo, tutti sappiamo bene quanto siano gravi le difficoltà, di ordine finanziario e di organici, delle pubbliche amministrazioni e delle stesse forze di polizia. Per questo, è indispensabile che le risorse disponibili siano impiegate con il massimo di efficienza e produttività. Vorrei dunque richiamare la sua attenzione sul personale di polizia tuttora assegnato all’aeroporto “Ridolfi” di Forlì, infrastruttura che tutti auspichiamo possa trovare nuove funzioni ma che al momento non è in attività, poiché mi risulta che dallo scorso mese di aprile presso il nostro aeroporto provinciale non siano atterrati passeggeri, mentre personalmente non ho notizie dell'impegno delle decine di agenti (erano oltre 50 nel 2012) che, a struttura funzionante, legittimamente operavano presso la stessa e che oggi immagino in una fase di parziale inazione. Già lo scorso agosto 2012 mi permisi di sollevare tale questione con una lettera all’allora Ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, e al Prefetto Trovato, provocando peraltro una dura reazione da parte di un sindacato di Polizia, che oggi, alla luce dei fatti, dimostra tutta la propria mancanza di equilibrio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Poiché ritengo che, in particolar modo nella difficile situazione attuale, occorra potersi giovare al meglio di quel personale di polizia, anche per fronteggiare le carenze di organico esistenti nel cesenate – chiede il Sindaco Lucchi – la pregherei di voler verificare con il Ministero dell’Interno, cui credo competa tale scelta, la possibilità di destinare le forze di polizia impegnate sino a poco tempo fa nell'ambito dell'attività aeroportuale, ai servizi di sicurezza sul territorio della nostra Provincia e, in particolare, a Cesena ed al cesenate. Tale scelta darebbe grande sollievo ai cittadini ed agli imprenditori, riducendone le insicurezze, soprattutto in questa fase così importante della stagione turistica, come lei stessa ieri, durante il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica svoltosi a Cesenatico, ha così precisamente analizzato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento