rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Sicurezza, in città arrivano gli street tutor: opereranno al fianco della Polizia Locale

Il sindaco Lattuca: "Si tratta di un’azione sperimentale di monitoraggio e controllo preventivo del nostro centro cittadino"

Opereranno al fianco degli agenti della Polizia Locale garantendo un maggiore presidio del centro storico e delle zone cittadine dove si concentra la movida e trasmettendo in tempo reale segnalazioni qualificate. Anche a Cesena, come già avvenuto in altre città d’Italia, arrivano gli street tutor, addetti alla vigilanza con funzioni di controllo, monitoraggio e prevenzione disciplinati da una legge regionale del 2003 e impiegati come facilitatori di strada per le zone sensibili dove si concentrano gli eventi. Si tratta di un’attività complementare di sicurezza rispetto a quella svolta dalle Forze di polizia, fortemente caldeggiata dall’Amministrazione comunale d’intesa con il Comando della Polizia Locale diretto dal Comandante Andrea Piselli.

“Con l’arrivo di queste figure professionali e altamente specializzate – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – potenziamo ulteriormente il presidio del centro storico, unitamente ad altri luoghi di frequentazione notturna della città, dove si concentrano i maggiori eventi. Si tratta di un’azione sperimentale di monitoraggio e controllo preventivo del nostro centro cittadino, che va ad aggiungersi al lavoro svolto dagli agenti della Polizia locale e dalle Forze dell’ordine e al sistema di videosorveglianza. Come altri servizi simili, pensiamo ad esempio alle figure degli steward, addetti all’accoglienza e alle guardie giurate, il servizio viene svolto da soggetti professionali sottoposti a una formazione da parte di enti certificatori e iscritti in registri sotto il controllo delle prefetture. L’avvio di questo nuovo importante intervento di monitoraggio – prosegue il Sindaco – risponde alle necessità più volte condivise dai cittadini e dai pubblici esercizi rispetto a un presidio costante delle strade e delle piazze della nostra città”.

In particolare, questo servizio viene reso negli spazi pubblici interessati da un’alta frequentazione di persone e da una rilevante presenza di esercizi economici attrattivi, e consiste in un’azione di vigilanza e mediazione del possibile conflitto emergente svolta da soggetti perfettamente riconoscibili e disarmati. L’Amministrazione comunale di Cesena avvia questa sperimentazione sulla base di un finanziamento ottenuto dalla Regione Emilia-Romagna per la riqualificazione della Stazione, nell’ambito del quale è compreso anche l’accesso a questa forma di supporto per la sorveglianza di alcune aree della città nelle sere di maggiore rilievo sotto il profilo della movida. I tutor presteranno il servizio coordinato dalla Polizia Locale e saranno sempre a disposizione delle forze di polizia per trasmettere segnalazioni qualificate in tempo reale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, in città arrivano gli street tutor: opereranno al fianco della Polizia Locale

CesenaToday è in caricamento