rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Si celebra il Talent day Fipe a sostegno del settore dei pubblici esercizi

I presidenti Malossi e Lucchi: “Si tratta di un’iniziativa molto importante per il tentativo di rendere disponibile un ponte tra la domanda e l’offerta in un settore che ha sofferto"

 Lunedì 4 aprile si celebra il Talent day Fipe a IcookTaste&Share in via Leopoldo Lucchi a Cesena, un’iniziativa di grande spessore a sostegno del settore dei pubblici esercizi promuovendo le potenzialità della categoria. Alle 9.45 si terrà una tavola rotonda sul team “Il mercato del lavoro e le competenze nel settore: costruire insieme una Rete per il Lavoro nei pubblici esercizi”. La pandemia ha reso più evidente la difficoltà di far incontrare domanda e offerta di lavoro, soprattutto nella componente più qualificata, nei settori della ristorazione, della caffetteria e pasticceria. La tavola rotonda vuole dunque essere l’occasione per approfondire il tema, nella consapevolezza che è dal capitale umano che viene il successo di migliaia di imprese e di tante eccellenze del made in Italy.

Interverranno Matteo Musacci, presidente Fipe Emilia Romagna e presidente Eburt Emila Romagna; Luca Ferrini, assessore alle Attività Produttive e al lavoro del Comune di Cesena; Annamaria Diterlizzi, responsabile Agenzia regionale per il lavoro Servizio territoriale Rimini e Forlì Ce- sena; Mariella Pieri, dirigente scolastico dell’Iiss Artusi di Forlimpopoli; Maurizio Milandri, vice coordinatore Eburt comprensorio cesenate; Enrica Perego, recruiting Solutions manager Infojobs. Introducono Augusto Patrignani, presidente Confcommercio Cesenate e Angelo Malossi, presidente Fipe Cesenate. Alle 15 si terrà “La borsa del lavoro di Fipe”. I bar e i ristoranti del territorio incontreranno chi ha l’ambizione di diventare un loro prezioso collaboratore. I candidati e le imprese potranno avvalersi della consulenza di Infojobs Italia”.

“Si tratta di un’iniziativa molto importante - affermano i presidenti Fipe cesenate Angelo Malossi e Vincenzo Lucchi - per il tentativo di rendere disponibile un ponte tra la domanda e l’offerta in un settore che ha sofferto un calo sensibile di personale in questi due anni. Fare rete. È questa la parola d’ordine per favorire l’incrocio tra domanda e offerta e dare una nuova spinta all’occupazione nel mondo della ristorazione. Si tratta di un appuntamento fondamentale per lo sviluppo presente e futuro del settore che, al termine di due anni drammatici sia dal punto di vista del crollo dei fatturati che per la dispersione di manodopera qualificata, ha più che mai bisogno di risollevarsi. Anche nel nostro territorio, rispetto al 2019, nelle cucine e nelle sale di ristoranti e locali, mancano ancora all’appello a cuochi, bartender, camerieri e sommelier. Ciò che ci proponiamo di fare con questa iniziativa è accogliere nello stesso luogo le scuole alberghiere, le agenzie per la somministrazione, i giovani in cerca di un impiego e gli imprenditori con difficoltà di trovare personale specializzato e adeguatamente formato. La pandemia ci ha insegnato che il comparto ha bisogno di ricostruirsi su basi sempre più solide e questa solidità comincia proprio dalla professionalità e dalle competenze dei nostri collaboratori”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si celebra il Talent day Fipe a sostegno del settore dei pubblici esercizi

CesenaToday è in caricamento