Si alza il sipario sul 66esimo Campionato Mondiale di Ornitologia

ltre 4.000 gli allevatori presenti che hanno portato a concorso più di 32.000 uccelli, valutati da 138 giudici internazionali. Notevole la presenza italiana che conta 2300 espositori e oltre 19mila uccelli

Su il sipario sul Campionato Mondiale di Ornitologia al via venerdì. A tagliare il nastro della kermesse alle ore 11 il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Sandro Gozi, i padiglioni di Cesena Fiera sono aperti al pubblico già dalle ore 9 (sino alle 19). Di scena tutte le specie di uccelli dello scibile naturale con arrivi da ben 28 Paesi del mondo, valutati da una giuria internazionale, composta per metà da esponenti italiani, l’altra metà da giudici scelti tra le federazioni estere aderenti alla Confederazione Ornitologica Mondiale. Tutta la proceduta di giudizio è gestita dall’Ordine Mondiale dei Giudici (OMJ), presieduto dal cesenate Roberto Rossi.

Oltre 4.000 gli allevatori presenti che hanno portato a concorso più di 32mila uccelli, valutati da 138 giudici internazionali. Notevole la presenza italiana che conta 2300 espositori e oltre 19mila uccelli. Dalla Romagna presenti ben 102 allevatori, con Forlì-Cesena che guida il gruppo con 39, Ravenna segue con 32, chiude Rimini con 31. Più in generale i territori più rappresentati sono la provincia di Napoli con 154, Bari con 101, Roma con 97, Palermo con 71 e il milanese con 65.

Al Mondiale sono ammesse tutte le tipologie ornitologiche: canarini di colore, canarini di postura, ibridi esotici e indigeni, canarini da canto, ondulati (pappagallini) e psittacidi (pappagalli di grande taglia). Ad accompagnarli nella manifestazione sono i singoli allevatori proprietari oppure i convogliatori, specialisti che fungono da accompagnatori per più specie.  Contestualmente al Campionato del Mondo sarà presente anche un’ampia mostra scambio con circa 20mila esemplari. 

Non è un caso che la manifestazione sia ospitata in Italia e nello specifico in Emilia Romagna. La Federazione Ornicoltori Italiani, che consta di 250 associazioni suddivise in 15 raggruppamenti regionali ed interregionali, è la più importante al mondo, forte di ben 18.500 tesserati. In questo contesto svetta l’Emilia Romagna, vero e proprio cuore pulsante della Federazione, che da 78 anni ospita la mostra più importante al mondo a Reggio Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento