Sgominata la banda delle spaccate, Lucchi: "Risposta alle richieste di sicurezza"

"Il brillante risultato ottenuto dall’attività investigativa condotta da Polizia e Carabinieri di Cesena rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno e delle capacità delle forze dell’ordine"

Il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, esprime "le più vive congratulazioni a Giorgio Di Munno, dirigente del Commissariato di Cesena, al maggiore Fabio Di Benedetto, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Cesena, alla questore Loretta Bignardi, al comandante provinciale dell’Arma Fabio Coppolino e, e per loro tramite, agli uomini e alle donne sotto il loro comando, per il felice esito delle indagini che hanno portato a gsgominare la banda responsabile di una serie di furti messi a segno nel nostro territorio, soprattutto ai danni di rivenditori di biciclette".

"Aver assicurato alla giustizia i responsabili di questi colpi dà una risposta importante alle istanze di maggior sicurezza avanzate più volte nel corso del tempo sia dall’amministrazione comunale, che dagli operatori del settore, di fronte alle ripetute razzie di biciclette verificatesi nel Cesenate - continua il primo cittadino -. E, proprio alla luce di questa escalation, nell’autunno scorso avevo chiesto che del problema si occupasse il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Il brillante risultato ottenuto dall’attività investigativa condotta da Polizia e Carabinieri di Cesena rappresenta un’ulteriore conferma dell’impegno e delle capacità delle forze dell’ordine schierate a difesa della sicurezza del nostro territorio, e di questo desidero ringraziarli, a nome mio personale e di tutta la città".

"Ma proprio la consapevolezza di quanto sia importante la loro opera ci fa ribadire la richiesta di rafforzare la loro presenza sul nostro territorio - continua Lucchi -. Richiesta già rivolta nei mesi scorsi direttamente ai Ministri Trenta e Salvini e formalizzata, nel gennaio scorso, con il protocollo d’intesa siglato da Comune, Associazioni d’impresa e Sindacati per sviluppare tutte le iniziative utili a ottenere l’aumento degli organici di Polizia, Carabinieri e degli organismi di controllo sul territorio. Sappiamo bene, infatti, che l’impegno di questi anni per la sicurezza, che ha portato all’avvio di progetti importanti, come le nuove sedi di Carabinieri e Polizia e la rete di videosorveglianza, porterà frutti adeguati solo se potrà contare anche su una maggiore presenza di uomini e donne in divisa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

Torna su
CesenaToday è in caricamento