menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servizi mensa e pulizie, i lavoratori davanti alla Prefettura: "Da 3 mesi in cassa integrazione"

"Nella nostra provincia - spiegano i sindacati - sono interessati quasi 200 lavoratrici e lavoratori"

Si è svolto oggi, in concomitanza alla manifestazione proclamata a livello nazionale per il settore da Filcams CGIL, Fisascat Cisl e Uiltucs UIL, il presidio davanti alla Prefettura di Forlì - Cesena delle lavoratrici e dei lavoratori delle mense scolastiche ed aziendali addette sia ai servizi mensa che ai servizi di pulizia e sporzionamento. 

"Nella nostra provincia - spiegano i sindacati - sono interessati quasi 200 lavoratrici e lavoratori che, in base al contratto di assunzione hanno prevista la sospensione scolastica per cui non percepiscono ne retribuzione ne copertura contributiva ne possibilità di utilizzare ammortizzatori sociali, vengono da 3 mesi di cassa integrazione a zero ore e non hanno nessuna certezza in merito alle aperture scolastiche a settembre. Per questo abbiamo chiesto alla Prefettura che si facesse carico del problema di questo settore che in Italia interesse più di 80.000 lavoratrici e lavoratori per far si che si trovi una soluzione per la riapertura scolastica che garantisca le ore e il lavoro oltre alla necessità di trovare una risoluzione anche per l’annosa questione della pausa prevista come sospensione scolastica che non garantisce ne salario ne copertura contributiva. Per quanto ci riguarda questa è solo la prima iniziativa e non ci fermeremo fino a che il governo e il Ministero non daranno risposte chiare e rassicurazioni per queste lavoratrici e questi lavoratori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento