Duro colpo al mercato dei prodotti insicuri: articoli Made in China sotto sequestro

Un duro colpo quello inflitto dai finanzieri al mercato dei prodotti insicuri che ha impedito l'immissione in commercio di un ingente quantitativo di articoli di bigiotteria (catenine, braccialetti, orecchini e anelli)

Articoli "Made in China" nel mirino della Guardia di Finanza. E' sempre più incisiva l’azione delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Forlì-Cesena a tutela dei consumatori e del Made in Italy per contrastare la commercializzazione di prodotti non conformi agli standard di sicurezza nazionali ed europei. Nei giorni scorsi, al termine di un’attività di controllo economico del territorio, i finanzieri della Compagnia di Cesena hanno controllato un punto vendita di una nota catena che ha negozi in tutto il territorio nazionale, rinvenendo e sottoponendo a sequestro 1.688 prodotti Made in China.

Si tratta di articoli di bigiotteria potenzialmente pericolosi per la salute e la sicurezza dei consumatori, in quanto privi di certificazioni ed etichettature relative alla loro provenienza e composizione che, proprio saltando tali step di controllo, possono essere venduti a prezzi inferiori rispetto a quelli di mercato. Un duro colpo quello inflitto dai finanzieri al mercato dei prodotti insicuri che ha impedito l’immissione in commercio di un ingente quantitativo di articoli di bigiotteria (catenine, braccialetti, orecchini e anelli), esposti sugli scaffali e pronti per essere venduti. Al termine dell’operazione è scattata la segnalazione alla Camera di Commercio, competente all’irrogazione delle sanzioni amministrative ed a disporre la distruzione dei beni non conformi agli standard di sicurezza.

Il commercio di prodotti insicuri, infatti, danneggia il funzionamento del mercato, penalizza gli imprenditori onesti e, soprattutto, rappresenta una minaccia per la salute dei consumatori. Si tratta di condotte illecite che vengono contrastate dalla Guardia di Finanza, forza di polizia con un ruolo preminente a tutela delle attività economiche e dei consumatori. L’operazione di servizio della Compagnia di Cesena costituisce un esempio dell’imprescindibile funzione a tutela dei cittadini e rientra nel più generale programma, disposto dal Comando Provinciale di Forlì-Cesena, di intensificazione dell’azione di contrasto all’abusivismo commerciale, rafforzato in occasione della stagione estiva .
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento