Separazioni e divorzi: adesso ci si può rivolgere allo Stato Civile del Comune

Così, dal 11 dicembre, in assenza di figli minori e di figli incapaci o economicamente non autosufficienti, i coniugi possono presentarsi direttamente davanti all’ufficiale dello stato civile del Comune, per rendere le loro dichiarazioni e concludere l’accordo.

Da pochi giorni le coppie senza figli che decidono di dividersi possono rivolgersi al Comune. Questo per effetto del decreto-legge 132/2014, approvato poche settimane fa dal Parlamento, che – fra le altre cose - ha introdotto modalità semplificate per i coniugi che vogliano concludere congiuntamente un accordo di separazione personale o un accordo di divorzio (scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio).

Così, dal 11 dicembre, in assenza di figli minori e di figli incapaci o economicamente non autosufficienti, i coniugi possono presentarsi direttamente davanti all’ufficiale dello stato civile del Comune, per rendere le loro dichiarazioni e concludere l’accordo. Per tale procedura è previsto un diritto fisso di 16 euro.

Va però sottolineato che questa modalità è applicabile solo nei casi in cui l’accordo di separazione o di divorzio non preveda patti di trasferimenti patrimoniali.

Invece, in presenza di figli, o quando si debbano disporre accordi patrimoniali relativi alla separazione o al divorzio, i coniugi possono stipulare una convenzione di negoziazione assistita dinanzi ai loro avvocati (è necessario almeno un avvocato per parte). Tale convenzione sarà successivamente trasmessa in Comune, una volta acquisito il nulla osta o l’autorizzazione del procuratore della Repubblica.

“Ci siamo subito mossi – sottolinea il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi –per rendere possibile l’avvio di questa procedura fin dal giorno di entrata in vigore delle disposizioni contenute nel decreto legge, in linea con l’impegno per la semplificazione e lo snellimento delle pratiche che stiamo perseguendo in tutta l’attività rivolta ai cittadini. Senza dimenticare che, in questo caso, la nuova procedura  determina anche un significativo risparmio economico per le persone coinvolte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento