rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Semaforo verde in consiglio al nuovo Piano urbanistico generale: "Per una Cesena al passo coi tempi"

“Come gruppo consiliare vogliamo innanzitutto ringraziare l’Assessora all’Urbanistica Cristina Mazzoni e tutti i tecnici comunali che hanno lavorato alla stesura del piano in questi mesi con grande serietà e con un’attenzione alla città e ai cittadini"

Giovedì pomeriggio in Consiglio Comunale, dopo diversi mesi di lavoro e confronto, è stato approvato il nuovo Piano Urbanistico Generale, con i voti favorevoli di PD e Cesena 2024 e i voti contrari di M5S, Cambiamo, Cesena Siamo Noi e Lega. Questo è il terzo passaggio in Consiglio Comunale, infatti il 23 settembre 2021 avevamo assunto il Piano e, successivamente, il 17 aprile 2022 avevamo adottato lo stesso, accogliendo 180 osservazioni su 376 presentate. Senza dimenticare le oltre 20 commissioni consiliari convocate sul tema e gli oltre 15 incontri con cittadini e associazioni.

“Come gruppo consiliare vogliamo innanzitutto ringraziare l’Assessora all’Urbanistica Cristina Mazzoni e tutti i tecnici comunali che hanno lavorato alla stesura del piano in questi mesi con grande serietà e con un’attenzione alla città e ai cittadini, attraverso un processo partecipato di ascolto e di elaborazione condivisa, e con un’attenzione a chi in questa città rappresenta gli interessi di specifiche categorie produttive e professionali. Ma non solo, mentre praticamente in altre realtà comunali si è deciso, legittimamente, di bypassare il Consiglio comunale, massimo organo rappresentativo della comunità locale, approvando il PUG con Delibera di Giunta, a Cesena questo non è avvenuto. Non è avvenuto grazie a una precisa volontà e scelta politica, che ha richiesto anche uno sforzo aggiuntivo, ma che ci porta oggi a essere pieni protagonisti di questa fase storica per la nostra città. Su quella che è la più importante scelta strategica di questa sindacatura – evidenziano i consiglieri – si è data piena rilevanza e centralità al Consiglio comunale, dall’inizio alla fine del percorso”.

“Come Partito Democratico abbiamo fin da subito accompagnato questo percorso e abbiamo voluto dare all’Amministrazione un contributo concreto e propositivo, attraverso un documento corposo, di oltre 30 pagine, che abbiamo presentato alla città e all’Assessora, dopo diversi incontri con iscritti e simpatizzanti del PD. Un documento che contiene quelle che sono per noi le strategie per il futuro della nostra città e che abbiamo ritrovato in larga parte oggi nel piano. Dal tema abitativo al tema del riuso degli spazi pubblici abbandonati, dalla valorizzazione dei quartieri alla semplificazione per le imprese. Per questo siamo convinti che chi non ha voluto collaborare in questo percorso in futuro si auto recriminerà i propri errori, mentre noi non correremo questo rischio, perché lo abbiamo seguito con idee politiche forti e chiare e con un’idea di città ben precisa”.

“Dagli anni ’80 del precedente PRG a oggi la città di Cesena ha attraversato profondi cambiamenti territoriali, sociali ed economici e questo piano – concludono i consiglieri PD – punta proprio sulla volontà di trasformare la città sulla scia di questi cambiamenti, partendo dalla rigenerazione di quelle aree urbane che necessitano di essere riqualificate e restituite alla comunità locale. Pensiamo che il nuovo Pug consentirà a Cesena di crescere, rendendo la nostra città più adeguata, al passo con i tempi, e più efficace per le future generazioni.Un futuro con meno quantità ma con molta più sostenibilità e qualità urbana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semaforo verde in consiglio al nuovo Piano urbanistico generale: "Per una Cesena al passo coi tempi"

CesenaToday è in caricamento