Spaccio di cocaina, con la prescrizione si chiude il processo per Seba Rossi

Il Tribunale di Ravenna ha dichiarato la prescrizione del reato per l'ex portiere e per gli altri imputati

Dopo aver sempre professato la sua innocenza, arriva una buona notizia per Sebastiano Rossi. Il Tribunale di Ravenna ha dichiarato la prescrizione del reato per lui e per gli altri imputati nel processo per detenzione ai fini di spaccio di droga. Per un giro di cocaina sul litorale ravennate le persone alla sbarra erano in tutto 18, premiata la scelta dell'ex portiere del Milan di non patteggiare.

Un'inchiesta che aveva avuto origine il 15 luglio 2009 con l'arresto di un uomo in un hotel di Lido di Savio. Al momento del blitz erano spuntati 82 grammi di cocaina. Le intercettazioni avevano portato a scoprire, tra i vari contatti dell'arrestato, anche il numero telefonico di Seba Rossi, recentemente intervistato da CesenaToday,. Per l'ex campione si chiude una lunga vicenda giudiziaria. La notizia è riportata dal Resto del Carlino in edicola.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Soccorso in stato di delirio, era in ospedale con la cocaina sotto la lingua: denunciato spacciatore

  • Una 'gincana' per entrare nella sala scommesse: "Legge pazzesca, l'alternativa è chiudere"

  • Travolta da un furgone mentre percorre in bici la via Emilia: ferita una donna

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

Torna su
CesenaToday è in caricamento