Spaccio di cocaina, con la prescrizione si chiude il processo per Seba Rossi

Il Tribunale di Ravenna ha dichiarato la prescrizione del reato per l'ex portiere e per gli altri imputati

Dopo aver sempre professato la sua innocenza, arriva una buona notizia per Sebastiano Rossi. Il Tribunale di Ravenna ha dichiarato la prescrizione del reato per lui e per gli altri imputati nel processo per detenzione ai fini di spaccio di droga. Per un giro di cocaina sul litorale ravennate le persone alla sbarra erano in tutto 18, premiata la scelta dell'ex portiere del Milan di non patteggiare.

Un'inchiesta che aveva avuto origine il 15 luglio 2009 con l'arresto di un uomo in un hotel di Lido di Savio. Al momento del blitz erano spuntati 82 grammi di cocaina. Le intercettazioni avevano portato a scoprire, tra i vari contatti dell'arrestato, anche il numero telefonico di Seba Rossi, recentemente intervistato da CesenaToday,. Per l'ex campione si chiude una lunga vicenda giudiziaria. La notizia è riportata dal Resto del Carlino in edicola.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il blogger cesenate che azzecca tutte le previsioni finanziarie, viene chiamato "Il capitano della borsa"

  • Un bel risveglio, va in tabaccheria e scopre di aver vinto al SuperEnalotto: sfiorato il 6 da oltre 62 milioni

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Il caso "culinario" dell'estate 2019: il gelato all'acqua di mare alla conquista del Sigep

  • Torna il treno che collega Monaco di Baviera alla Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento