Fermato dalla Polizia, la scusa è incredibile: "Sto andando a curare un amico ferito da uno squalo"

Un racconto falso che è costato ad un cesenate di 37 anni la denuncia per non aver rispettato il decreto anti-covid

Un racconto incredibile e ovviamente falso che è costato ad un cesenate di 37 anni la denuncia per non aver rispettato il decreto anticovid. E' stato bloccato in auto dai poliziotti delle volanti di Piacenza: gli agenti gli hanno chiesto dove andasse e se avesse un motivo valido per spostarsi. A quel punto l'uomo, che non è né medico né infermiere, ha dichiarato che stava andando a casa di un amico per medicargli una ferita alla gamba causata dal morso di uno squalo. Ovviamente è stato denunciato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Fermato dalla Polizia, la scusa è incredibile: "Sto andando a curare un amico ferito da uno squalo"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Coronavirus, 199 i malati: 4 in Rianimazione. La mappa del contagio nei comuni nel cesenate

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

Torna su
CesenaToday è in caricamento