Fermato dalla Polizia, la scusa è incredibile: "Sto andando a curare un amico ferito da uno squalo"

Un racconto falso che è costato ad un cesenate di 37 anni la denuncia per non aver rispettato il decreto anti-covid

Un racconto incredibile e ovviamente falso che è costato ad un cesenate di 37 anni la denuncia per non aver rispettato il decreto anticovid. E' stato bloccato in auto dai poliziotti delle volanti di Piacenza: gli agenti gli hanno chiesto dove andasse e se avesse un motivo valido per spostarsi. A quel punto l'uomo, che non è né medico né infermiere, ha dichiarato che stava andando a casa di un amico per medicargli una ferita alla gamba causata dal morso di uno squalo. Ovviamente è stato denunciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo dell'imprenditoria cesenate è in lutto: è morto Augusto Suzzi, fondatore della 'Suba'

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Ristoratrice apre le porte del suo agriturismo e accoglie 58 clienti a pranzo e cena: denunciata

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

  • I numeri settimanali del Covid, il Cesenate è l'area più colpita: forte aumento dei contagi

  • Coronavirus, approvato il nuovo decreto: divieto di spostamento tra regioni fino al 15 febbraio

Torna su
CesenaToday è in caricamento