rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Scuole, il Comune anticipa i primi provvedimenti: saranno assunti 8 insegnanti di ruolo

A renderlo noto ono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Istruzione Simona Benedetti, che in una lettera inviata ai consiglieri comunali anticipano alcuni degli interventi da attuare in vista della ripresa dell’attività didattica

Dal primo settembre saranno assunte otto insegnanti per le scuole materne comunali, completando così il programma di 12 nuove assunzioni pianificate per il periodo 2013-2015 (quattro erano già entrate in servizio nel precedente anno scolastico). A renderlo noto - all’indomani dell’approvazione del bilancio 2014 che mette a disposizione la copertura finanziaria necessaria per l’avvio del prossimo anno scolastico, in particolare nei 7 nidi e nelle 9 scuole dell’infanzia comunali - sono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore all’Istruzione Simona Benedetti, che in una lettera inviata ai consiglieri comunali anticipano alcuni degli interventi da attuare in vista della ripresa dell’attività didattica, per garantire la continuità e la qualità dei servizi educativi comunali.

L’arrivo delle nuove insegnanti (ottenuto sfruttando al massimo le possibilità previste oggi dalla legge in materia di turnover del personale), però, non soddisfa completamente il fabbisogno di personale nelle scuole. La soluzione individuata dalla Giunta – e che dovrà essere sottoposta all’esame del Consiglio comunale – è di confermare per un ulteriore anno la formula già sperimentata nel 2013: in quest’ottica si potrà continuare ad assegnare gli incarichi a tempo determinato attraverso la collaborazione con l’Asp Cesena Valle Savio, che così potrà assicurare la gestione amministrativa di sette sezioni di scuola materna e di due sezioni di nido. Al Comune resterà affidato il coordinamento pedagogico educativo, unico per tutte le scuole indistintamente. Questo l’orientamento per l’immediato, ma il sindaco e l’assessore Benedetti indicano la necessità di avviare al più presto un percorso di più largo respiro temporale, per disegnare un nuovo quadro strategico di gestione del servizio.

"L’approvazione del bilancio di previsione 2014 da parte del Consiglio comunale, avvenuta come sappiamo nella giornata di giovedì, fra le altre cose, mette a disposizione del settore competente la copertura finanziaria necessaria per l’avvio del prossimo anno scolastico, in particolare nelle scuole comunali (in totale 7 nidi e 9 scuole dell’infanzia)", scrivono Lucchi e Benedetti. "La scuola rappresenta una sicurezza sociale per le famiglie che va mantenuta e rafforzata - aggiungono il primo cittadino e l'assessore - il miglioramento della programmazione e della organizzazione dei servizi educativi costituisce per questa Amministrazione un impegno prioritario. Per questo, come convenuto anche con le forze sociali e le rappresentanze delle famiglie e delle insegnanti fino ad oggi incontrate, reputiamo fondamentale condividere una prima impostazione degli interventi da attivare celermente, da settembre 2014, per superare da subito alcune criticità in una logica di continuità del servizio educativo e di mantenimento della qualità del medesimo".

"A questo proposito, riteniamo necessario ricordare che i vincoli nazionali al turn over del personale, sia a tempo determinato che indeterminato – che obbligano già da diversi anni le Amministrazioni comunali ad un forte contenimento delle assunzioni - non ci consentono di coprire direttamente il fabbisogno di organico delle nostre scuole - continuano Lucchi e Benedetti -. Eppure, al fine di non disperdere lo storico patrimonio educativo rappresentato dalle scuole comunali, continuiamo a ritenere indispensabile puntare sulla continuità didattica, inserendo nuovo personale di ruolo nelle scuole e, laddove questo non sia realizzabile, garantendo il più possibile la presenza delle stesse insegnanti incaricate negli anni precedenti".

"In questa direzione, utilizzando al massimo le possibilità previste oggi dalla legge, porteremo a completamento il percorso di assunzione in ruolo di 12 insegnanti programmato nel piano assunzioni 2013-2015, che aveva fino ad oggi visto l’inserimento delle prime quattro nuove insegnanti - proseguono gli amministratori -. Dal primo settembre 2014 saranno quindi assunte 8 insegnanti di scuola materna, tre delle quali selezionate per mobilità esterna da altri comuni e cinque assunte attingendo dalla graduatoria del comune di Ravenna con il quale il nostro ente si è convenzionato. Nel nuovo piano assunzioni 2014-2016 saranno poi valutati ulteriori possibili inserimenti di insegnanti a tempo indeterminato, considerando anche eventuali processi di “stabilizzazione” straordinaria del personale incaricato".

"Le nuove assunzioni programmate non coprono completamente, tuttavia, il fabbisogno di personale delle scuole che, come stabilito in data odierna dalla Giunta, in previsione dell’assunzione di delibera definitiva da parte del Consiglio Comunale, dovrà continuare ad essere in parte soddisfatto attraverso l’assegnazione di incarichi a tempo determinato, con modalità che non potranno essere di assunzione diretta da parte dell’ente comunale - viene specificato -. Questo ultimo fronte è ancora caratterizzato dai limiti imposti dalla normativa, che obbligano il nostro comune, così come tutti i comuni italiani, a non poter assumere personale supplente o incaricato oltre una certa spesa determinata".

Lucchi e Benedetti chiariscono che "la scelta effettuata nello scorso anno scolastico di collaborazione con il soggetto pubblico Asp (Azienda Servizi alla Persona) Cesena Valle Savio, al quale è stata assegnata la gestione amministrativa di sette sezioni di scuola materna e di due sezioni di nido, ci ha permesso di assicurare la copertura dell’intero servizio e di garantire l’attivazione delle supplenze, anche  di un solo giorno, in tutte le scuole. Un risultato importante cui non vogliamo rinunciare. Dunque, in considerazione della recentissima approvazione del bilancio di previsione per l’anno in corso, valutata la necessità di procedere alle assunzioni e all’assegnazione degli incarichi nei tempi utili a rendere agevole e sicuro l’avvio del prossimo anno scolastico, non essendosi modificato il quadro normativo, la Giunta ritiene utile e funzionale proporre al Consiglio comunale di continuare per un altro anno la collaborazione con ASP Cesena Valle Savio".

"Sia per la gestione dei già citati servizi educativi/didattici, sia per la gestione dei servizi socio/educativi (personale ausiliario) e di supporto all’handicap, con la previsione di affidare incarichi annuali a 16 esecutori scolastici, 18 insegnanti e un numero di insegnanti qualificati in grado di seguire tutti i bambini con handicap accolti nelle scuole comunali", aggiungono Lucchi e Benedetti, specificando "che nel prossimo anno scolastico gli insegnanti comunali in ruolo nei nidi e nelle scuole dell’infanzia saranno 81; 10 gli insegnanti con incarichi annuali e 32 gli ausiliari in ruolo. Naturalmente, per quanto riguarda i servizi educativo/didattici, socio/educativi e di supporto all’handicap, Asp Cesena Valle Savio garantirà la gestione amministrativa, mentre l'ambito pedagogico/educativo sarà esclusivamente e complessivamente assicurato dal Comune".

Concludono: "È per noi importante sottolineare fin da ora, in ogni caso, che la valutazione positiva dei risultati della sperimentazione avviata nel 2013 ed il rinnovo della collaborazione con Asp anche per il prossimo anno scolastico, non superano l'esigenza di dover rivedere nel complesso la riorganizzazione dei servizi educativi: attività che dovrà essere svolta, senza indugi, nei prossimi mesi, con la finalità di definire un nuovo quadro strategico di gestione, in una prospettiva temporale di lungo termine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, il Comune anticipa i primi provvedimenti: saranno assunti 8 insegnanti di ruolo

CesenaToday è in caricamento