Scuola Saffi, Pd: "Il sindaco rispetti le normative anche per l’Erminia"

Il Pd al sindaco Buda: "Il rifiuto espresso dal Sindaco Roberto Buda di effettuare verifiche a carico della palazzina "Erminia" (Consiglio Comunale del 8-8-2013) appare quanto meno preoccupante"

L’inizio dell’anno scolastico è ormai imminente e le classi della scuola elementare “2 agosto 1849” saranno trasferite presso la colonia “Erminia” di via Colombo nel quartiere di Ponente. “Come gran parte della cittadinanza – esordisce il capogruppo Matteo Gozzoli - abbiamo appreso della vicenda quando ormai i giochi erano fatti, ossia l’edificio di via Saffi era stato dichiarato non più idoneo ad ospitare una scuola e l’amministrazione aveva già avviato l’iter per il trasloco alla colonia “Erminia. Pertanto – prosegue Gozzoli – sulla vicenda il ruolo del consiglio comunale è stato di pura osservazione, senza poter intervenire in nessun modo.”.

Durante la pausa estiva i democratici hanno approfondito il tema ed ora, alla ripresa dei lavori del consiglio comunale, si presentano con una mozione nella quale chiedono al consiglio comunale di impegnare il sindaco Roberto Buda e la Giunta a rispettare le normative vigenti in materia di cambi di destinazione d’uso degli edifici. "La decisione - aggiungono - affrettata di trasferire i locali scolastici presso la colonia Erminia – infatti - non risulta sia stata preceduta da alcuna verifica sismica del fabbricato ricettivo di via Colombo: a fronte di un cambio di destinazione d’uso (da colonia a scuola). Quello che ci domandiamo è – prosegue il capogruppo - l’amministrazione è al corrente degli obblighi di verifica ed eventuale adeguamento previsti dall’attuale normativa sismica?"

"Il Decreto Ministeriale 14 gennaio 2008 “Nuove norme tecniche per le costruzione” a riguardo è molto chiaro: “Le costruzioni esistenti devono essere sottoposte a valutazione della sicurezza quando ricorra anche una delle seguenti situazioni: cambio della destinazione d’uso della costruzione o di parti di essa, con variazioni significativa dei carichi variabili e/o della classe d’uso della costruzione. Il rifiuto espresso dal Sindaco Roberto Buda di effettuare verifiche a carico della palazzina “Erminia” (Consiglio Comunale del 8-8-2013) appare quanto meno preoccupante".

“Quello che non capiamo - conclude Gozzoli - è come mai il sindaco sul tema della sicurezza scolastica abbia adottato due pesi e due misure: paradossalmente sull’edificio pubblico di via Saffi ha compiuto una scelta drastica nel nome della sicurezza, mentre per la colonia Erminia si sta andando sulla fiducia, senza operare le verifiche che impone la legge. Quindi di quale sicurezza stiamo parlando?”.

Altro aspetto sollevato dai democratici nella mozione è la totale mancanza di pianificazione. Il Partito Democratico non vuole difendere a tutti i costi l’edificio di via Saffi che senza dubbio è datato e presenta delle criticità, tuttavia come sottolinea la consigliera Emanuela Pedulli: “La promessa di una scuola nuova per rispondere alla singola emergenza senza essere a conoscenza del reale stato del patrimonio scolastico comunale è come minimo una scelta avventata.”. Poi conclude “A nostro avviso occorre prima redigere un piano di verifica dell’intero patrimonio scolastico e poi valutare le priorità degli interventi, programmando adeguatamente gli investimenti. Se emergesse che la Saffi non è l’unica scuola a non essere a norma con le attuali direttive, cosa farebbe l’amministrazione con gli altri edifici? Una scuola nuova per ogni quartiere? Viste le promesse fatte per la scuola di via Saffi se non si procedesse nello stesso modo l’amministrazione creerebbe automaticamente delle disparità  di trattamento tra i cittadini; ma come tutti sanno ciò non sarebbe possibile.”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento