Scuola, "Ritardi cronici nel pagamento degli stipendi": lettera aperta dei sindacati

Le sigle sindacali: "Più di 8.000 dipendenti pubblici del territorio provinciale infatti subiscono ritardi di mesi nel pagamento degli stipendi"

Arriva una lettera aperta delle sigle sindacali che denuncia problemi e ritardi nei pagamenti dei dipendenti delle scuole della provincia di Forlì-Cesena. Le sigle sindacali, l’Associazione Scuole Autonome di Forlì-Cesena e i dirigenti delle scuole polo di ambito territoriale 7 e 8 della provincia di Forlì Cesena hanno scritto "una lettera congiunta alla Ragioneria Territoriale dello Stato per chiedere un incontro urgente con il direttore, competente per le province di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna, dott. Gianluca Dente, in merito ai gravi problemi ormai cronicizzati relativi ad errori e ritardi nei pagamenti delle competenze spettanti ai dirigenti scolastici e al personale docente e non docente delle scuole della provincia".

Nella lettera al Direttore RTS Forlì-Cesena-Rimini si chiedevano chiarimenti: "su errata applicazione nei pagamenti spettanti ai Dirigenti Scolastici delle province di Rimini, Ravenna e Forlì-Cesena per i loro arretrati su Contratto Integrativo Regionale; su modalità applicate per i conguagli IRPEF per il personale dipendente delle scuole del territorio; su cause dei ritardi nel pagamento delle spettanze dovute a personale supplente breve del territorio, nonché su pagamento di ore eccedenti, assegni familiari e altro, su rispetto della puntualità nell’applicazione delle variazioni contrattuali (es. Part-Time, aspettative non retribuite, ecc.)".

"Più di 8.000 dipendenti pubblici del territorio provinciale infatti subiscono ritardi di mesi nel pagamento delle loro spettanze in merito a diversi adempimenti previsti dalla legge e dai Contratti Nazionali. Nella risposta pervenuta, le cause di questi ritardi vengono imputate dal direttore dott. Dente a una carenza di organico, della quale i firmatari congiunti (sigle sindacali, ASA FOCE, referenti di ambito territoriale di Forlì e Cesena) erano già consapevoli e offrivano il loro aiuto per la possibile soluzione".

"I firmatari hanno infatti più volte chiesto, a fronte dei problemi elencati, un incontro congiunto con il Direttore RTS, con l’ istituzione di un protocollo di comunicazione fra scuole e sindacati da una parte, e gli uffici della RTS dall’altra, proprio per aiutare la RTS stessa a dialogare con le scuole e con i sindacati senza dover interagire con i singoli dipendenti che spesso si recano di loro iniziativa presso gli uffici della Ragioneria esasperati. L’incontro e la comunicazione al momento ci sono stati negati".

"Denunciamo pertanto, che la situazione si è resa insostenibile: abbiamo anche messo a conoscenza con lettera separata gli enti dello Stato, in primis Ragioneria Generale dello Stato, della situazione, per risolvere al più presto i problemi di organico della Ragioneria Territoriale di Forlì-Cesena-Rimini, prima che questi ritardi nei pagamenti di quanto dovuto a 8.000 dipendenti dello stato determino gravi problemi finanziari che si ripercuotono anche sulla vita familiare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I firmatari della lettera aperta sono: Per CGIL-FLC – Pier Francesco Minnucci, per CISL FSUR Scuola  – Maura Consoli, per Federazione UIL Scuola RUA – Maurizio Casadei, per SNALS CONFSAL - Luigi Sgarzi, per GILDA UNAMS FC – Aldo Cusmà, per ASA -FO.CE – Marco Molinelli, per scuola polo Ambito territoriale 7- Marco Molinelli, per scuola polo Ambito territoriale 8- Francesco Postiglione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento