Cronaca

"Scuola Moda Cesena", stile e inclusione per il progetto che dialoga con il Marocco

A partire da settembre inoltre tra i banchi della scuola che ha sede presso Palazzo Sirotti Gaudenzi, in Via Chiaramonti, ci saranno anche allievi provenienti dal Marocco e dal Camerun

A lezione di stile e di inclusione. Parte da questa premessa assoluta l’esperienza della “Scuola Moda Cesena” nata in città nel 2007 e diretta da Catia Lorenzini, docente abilitata nell'arte della modellistica e della sartoria. L'obiettivo della realtà, che oggi conta oltre 60 allievi (8 uomini) tra i 17 e i 24 anni, è di offrire una formazione teorica di qualità unita a stage e tirocini in aziende di abbigliamento e laboratori di sartoria affinché gli studenti possano, una volta terminati i corsi, affacciarsi al mondo del lavoro con competenze certe ed esperienza pratica. È proprio al mondo del lavoro che guarda la fondatrice assicurando agli studenti corsi professionali accessibili economicamente. A partire da settembre inoltre tra i banchi della scuola che ha sede presso Palazzo Sirotti Gaudenzi, in Via Chiaramonti, ci saranno anche allievi provenienti dal Marocco e dal Camerun nell’ambito del progetto “Vogliamo essere tutti uguali”, coordinato dalla Direttrice Lorenzini, da Zinab Hazim e Lassasse Soukaina.

“Questa scuola – commenta Catia Lorenzini – nasce per offrire la possibilità, a chiunque voglia, di affacciarsi al mondo della moda e di fare della propria passione una professione. I nostri corsi sono rivolti a ragazzi che vogliono dare vita a un percorso professionale nel campo della moda e a professionisti del settore che intendono aggiornarsi. Prima dell’insorgere della pandemia, insieme a Zinab Hazim, già nostra allieva, abbiamo pensato di produrre un progetto che ci possa legare alla cultura orientale al fine di consentire ad aspiranti professionisti del settori di studiare la moda qui a Cesena. A partire da settembre prenderà avvio il progetto ‘Vogliamo essere tutti uguali’ con un primo gruppo di ragazze e di ragazzi che arriveranno dal Marocco”. Questa mattina la Direttrice Lorenzini e il team di insegnanti hanno mostrato al Sindaco Enzo Lattuca e all’Assessore allo Sviluppo Economico Luca Ferrini i laboratori di modellistica, design e sartoria e le aule studio. Presenti anche i rappresentanti di CNA Cesena Federico Giovanetti e Piergiorgio Matassoni.

“Scuola Moda Cesena – commenta il Sindaco – è tra le realtà locali che impreziosiscono e valorizzano la nostra città. Da anni, grazie all’intuizione e alla lungimiranza di professionisti come Catia Lorenzini, questa realtà di specializzazione è diventata un saldo punto di riferimento per tanti ragazzi che settimanalmente arrivano in Via Chiaramonti da altre città della Romagna e delle Marche per apprendere l’arte della moda e portarla nel mondo. Dal lunedì al venerdì, per un totale di 24 ore, queste ragazze e questi ragazzi imparano a conoscersi e a confrontarsi non solo sulle tecniche sartoriali e del disegno grafico ma anche su tanti altri aspetti. La Scuola Moda Cesena infatti da anni è un vero esempio di integrazione e inclusione. Basi su cui prenderà avvio, il prossimo autunno, il nuovo progetto che consentirà a Cesena e al Marocco di guardare insieme al futuro di tutti gli allievi che intendono avviare un percorso nel settore della moda”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuola Moda Cesena", stile e inclusione per il progetto che dialoga con il Marocco

CesenaToday è in caricamento