Cronaca

La scuola elementare di Martorano si rinnova sotto gli occhi del ministro Patrizio Bianchi

"Ci saranno tantissimi investimenti per le scuole, già quest'anno noi abbiamo messo, in questi 5 mesi, 5 miliardi per le scuole e la loro messa in sicurezza"

Sotto i ferri anche la scuola elementare di Martorano, che verrà ammodernata per diventare più funzionale. La strutturà sarà più efficiente da un punto di vista energetico e, soprattutto, più sicura sul fronte antisismico grazie a un consolidamento delle murature e dei solai, un rifacimento completo del manto di copertura del corpo più vecchio del plesso scolastico, e l’avvio di alcuni interventi necessari per rendere la struttura sicura dal punto di vista antisismico.

Fra i lavori programmati, c'è anche l’abbattimento delle barriere architettoniche, con l’installazione di un ascensore interno, la realizzazione di nuova uscita di sicurezza con scala esterna, e la completa ristrutturazione dei servizi igienici. Migliorie sui versanti termo-energetico, elettrico e igienico-sanitario completano il quadro. Con questo progetto si conclude un capitolo importante per la qualificazione del polo scolastico di Martorano, dopo che nel 2012 la scuola per l’infanzia (in precedenza collocata all’interno dello stesso edificio della primaria) si era trasferita nella nuova struttura. Così gli spazi precedentemente occupati dalla materna, per un’estensione di circa 450 metri quadrati, sono diventati  disponibili per le esigenze delle classi elementari. Questi lavori, dal costo complessivo di oltre 1.2 milioni di euro, si concluderanno intorno alla fine del mese di agosto. 

VIDEO - La visita del ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi

Ospite d'eccezione il ministro Patrizio Bianchi

Alla visita del cantiere, venerdì pomeriggio erano presenti i sindaci del comprensorio cesenate e di Cesenatico, la dirigente scolastica Caterina Corsaro, due consiglieri regionali Massimo Bulbi e Lia Montalti, l'assessora regionale Paola Salomoni ma soprattutto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi.

Il successore di Azzolina, a margine del "tour", ha fatto il punto sulla prossima riapertura delle scuole, che avverrà in presenza e non a distanza: "Tutto il Governo sta lavorando per riaprire in settembre in presenza. Ieri (giovedì 22 luglio, ndr) il Presidente del Consiglio lo ha detto in maniera molto chiara e noi tutti stiamo lavorando per questo obietttivo. Stiamo lavorando in maniera molto chiara noi, il Ministero dei Trasporti, il Ministero delle Regioni, in convinzione totale, per cui questo è il nostro obiettivo".

Bianchi ha poi garantito l'impegno economico nei confronti delle scuole: "Ci saranno tantissimi investimenti per le scuole, già quest'anno noi abbiamo messo, in questi 5 mesi, 5 miliardi per le scuole e la loro messa in sicurezza, per gli asili, per tutta la scuola digitale, per un forte intervento anche sulle persone. Questo ci permette di aprire il cantiere del PNRR, che vede 18 miliardi di investimento sulla scuola".

Bianchi Lattuca-2

Il Governo al lavoro per la ripartenza delle scuole

Infine, i presenti precedentemente citati hanno tenuto un incontro, che ha avuto come principale oggetto quello della ripresa dell’anno scolastico e della determinazione da parte del Governo di fare in modo che riprenda in presenza per tutti. Si è parlato dunque delle azioni messe in campo dal Governo e delle risorse che ha messo a disposizione per garantire il potenziamento dei trasporti e sanificazioni. Poi l’attenzione si è concentrata di più sulla prospettiva, ovvero sulle sfide contenute nel PNRR e sugli oltre 15 miliardi dedicati alla scuola, dagli Its al potenziamento della rete delle scuole dell’infanzia, all’edilizia scolastica, al potenziamento del tempo pieno.

Anche rispondendo a 5/6 domande dei Dirigenti scolastici presenti, il Ministro ha dato risposte in merito ai meccanismi e alle riforme che riguarderanno il sistema scolastico, dalla formazione degli insegnanti agli organici. Ampio spazio è stato inoltre dato all’idea della riqualificazione degli spazi scolastici, sicurezza sismica, efficienza energetica e adeguatezza degli spazi al progetto didattico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola elementare di Martorano si rinnova sotto gli occhi del ministro Patrizio Bianchi

CesenaToday è in caricamento