menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi orari, doposcuola, attività di sostegno: a Savignano la guida ai servizi scolastici

Novità di quest'anno scolastico è invece “Quelli che il sabato”, un ventaglio di laboratori collettivi alle a cura delle cooperative Koinè e La Finestra, pensati per i ragazzi dai 6 agli 11 anni, che da quest'anno scolastico sono liberi dalle lezioni a scuola

Arriverà nelle cassette postali di oltre 880 bimbi: “Scuola e doposcuola” è il pieghevole informativo che l'amministrazione comunale di Savignano ha elaborato e distribuito a tutti i ragazzi che frequentano le quattro scuole elementari della città. Oltre agli aggiornamenti sugli interventi all'edilizia scolastica e le modifiche all'orario delle lezioni, i cittadini vengono informati sul potenziamento delle attività educative di sostegno, che in questo anno scolastico sono state aumentate con 39 ore settimanali in più di accompagnamento rispetto all'anno scorso.

"Agli insegnanti di sostegno previsti dall'organico stabilito dal Ministero - spiega il vicesindaco con delega alla Scuola Nicola Dellapasqua -  aggiungiamo, con nostri fondi, gli educatori professionali che affiancano i ragazzi con disabilità. E' una nostra precisa scelta, e soprattutto una battaglia di civiltà, per non lasciare mai indietro nessuno e permettere a ogni ragazzo di realizzare i propri sogni”.

Nella brochure sono poi riportati riferimenti e orari di tutti i doposcuola attivi in città. “Due doposcuola su tre – spiega il sindaco Filippo Giovannini - sono stati avviati negli ultimi dodici mesi, perciò alcuni genitori ancora non conoscono questa opportunità per conciliare al meglio i propri tempi di lavoro e famiglia. L'anno scorso, inoltre, abbiamo consegnato ai bimbi di prima elementare un pieghevole con info e numeri utili, che è risultato essere utile e apprezzato dalle famiglie. Per questo abbiamo optato per la realizzazione di “Scuola e doposcuola”, da destinare non solo alle prime, ma ai bimbi di tutte le quaranta classi di scuola primaria”.

Nel colorato pieghevole quadrato si leggono quindi, accanto al tradizionale centro pomeridiano dell'Istituto Merlara (attivo ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18.30), i riferimenti del doposcuola “Apertamente”, al secondo anno di attività. Al centro giovani Lucio e Marzio Praconi di via Raffaello Sanzio gli educatori dell'associazione di promozione sociale Zarepta accolgono ragazzi di elementari e medie per svolgere i compiti e sperimentare laboratori artistici, teatrali e di riciclo creativo.

Novità di quest'anno scolastico è invece “Quelli che il sabato”, un ventaglio di laboratori collettivi alle a cura delle cooperative Koinè e La Finestra, pensati per i ragazzi dai 6 agli 11 anni, che da quest'anno scolastico sono liberi dalle lezioni a scuola. Di pari passo con la rivisitazione degli orari della scuola primaria, ratificata a gennaio 2015 dal consiglio di istituto, il sabato mattina diventa ora un momento da trascorrere in famiglia o da dedicare a nuove attività esperienziali insieme ad altri coetanei.

“Soluzioni modulabili nei tempi e nei costi – conclude il vicesindaco Dellapasqua – per venire sempre più incontro alle famiglie, alle loro esigenze di spesa e di conciliazione dei tempi, senza mai venir meno all'obbligo di assicurare ai più piccoli esperienze formative e stimolanti in ambienti sereni ed accoglienti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento