Cronaca

Super-autovelox alla Municipale? Guidazzi (Pri): "50mila euro per lo scout speed"

"Questa spesa di 50.000 euro sarebbe stata approvata con una recente decisione dell'amministrazione comunale proprio nel momento in cui, ai nostri Vigili della Polizia Municipale, è stato negato l'acquisto di nuove camicie"

“Abbiamo ricevuto informazioni attendibili circa l’acquisto, non pubblicizzato all'esterno del Palazzo, da parte della Giunta guidata da Paolo Lucchi, di un innovativo sistema di rilevamento per multe agli automobilisti. Si chiama Scout Speed ed è un costosissimo marchingegno elettronico che verrebbe montato sulle macchine della Polizia Municipale. Costo per la collettività, per acquisto e montaggio omologato: circa 50.000 euro”: lo denuncia Mario Guidazzi, segretario PRI Cesena.

Si tratterebbe di un autovelox di nuova generazione in quanto lo SCOUT SPEED permette il collegamento alle banche dati, la lettura automatica delle targhe, il sanzionamento della sosta, la violazione della doppia fila, la registrazione e trasmissione video della velocità.

Continua Guidazzi: “Questa spesa di 50.000 euro sarebbe stata approvata con una recente decisione dell’amministrazione comunale proprio nel momento in cui, ai nostri Vigili della Polizia Municipale, è stato negato l’acquisto di nuove camicie per la divisa adducendo carenza di fondi economici. E’ giusto? Lo scopo sarebbe quello di sempre: fare cassa e bastonare i cittadini nelle tasche”.

“Tra l’altro con un metodo già censurato da recenti sentenze di giudici italiani ed oggetto di esposto in Procura, presentato da alcuni Sindaci del padovano, che affermano: «L’esposto depositato è un modo per tutelare i nostri cittadini, che si sentono ingiustamente colpiti dall’uso eccessivo e vessatorio di questo strumento (che ha prodotto oltre 1.200 verbali in pochi mesi). Lo dimostra il fatto che sono già state raccolte 3.000 firme per chiedere l’abolizione dello Scout Speed». Speriamo di essere smentiti nei fatti dal Sindaco. Ma se fosse vero l’acquisto di un tale strumento di ulteriore vessazione, il Primo cittadino dovrebbe poi spiegare pubblicamente le ragioni della ‘segretezza’ con cui la spesa è stata approvata e taciuta, in periodo preelettorale, e, soprattutto, le ragioni del diniego di nuove camicie per la divisa della Municipale. per mancanza di soldi, salvo spenderne 10 volte tanti in un marchingegno nato per sfornare multe. Attendiamo risposte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Super-autovelox alla Municipale? Guidazzi (Pri): "50mila euro per lo scout speed"
CesenaToday è in caricamento