Scooter smontati pezzo pezzo pronti a partire per il Marocco

Scovato il bazar delle due ruote. Nella rete è finito un marocchino; denunciato per ricettazione anche il fratello. Bottino da diverse migliaia di euro

Smontava scooter e bici per spedirle in Marocco pezzo pezzo. Questa l'ipotesi degli agenti del posto di polizia estivo che hanno scoperto il bazar delle due ruote. In quella casa di San Mauro Pascoli erano sparsi pezzi di scooter, citybike, bici da corsa e anche pacchi di caffè. Le indagini erano partite appena poche ore prime quando era stato fermato nella periferia di Cesenatico un uomo. Corrispondeva alla descrizione di quello visto maneggiare in zona peep per rompere il lucchetto di una bici su cui era montato per dileguarsi. Ma era solo la punta dell'iceberg.

Così per Chedli Abderrahmane Ech sono scattate le manette per furto ed è stato denunciato a piede libero anche per ricettazione. Ha origini marocchine e ha 38 anni, da 16 è in Italia, ma al momento non ha un lavoro. Secondo gli investigatori, la sua attività era quella di smontare i due ruote per poi spedirli in patria. Il Pm Alessandro Mancini lo ha portato davanti al giudice Camillo Poillucci che gli ha affibbiato 8 mesi e 200 euro (pena sospesa). Ma ha l'obbligo di dimora nella sua abitazione di San Mauro Pascoli dalla quale non può uscire dalle 18 alle 8 di mattina.

Nella rete della polizia è finito anche un connazionale; si tratta del fratello dell'arrestato. Gli agenti hanno deciso di iscriverlo tra gli indagati per ricettazione visto che condivideva l'abitazione con Ech e quindi non poteva non vedere tutto quel “daffare”. Ma mentre il fratello non è noto alle forze dell'ordine, accanto al nome di Chedli spuntano diversi reati contestati: furto, danneggiamento, detenzione di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bottino è di difficile quantificazione anche perché si parla di alcuni pezzi di scooter che non trovano riscontro nelle carene. Probabilmente parte della refurtiva è già stata spedita. Moto e bici sono state fatte sparire da Cesenatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento