Cronaca

Scontri tra ultras e Polizia a Firenze e La Spezia, al Manuzzi spunta uno striscione

Il mondo ultrà bianconero prende posizione dopo gli scontri che hanno visto i tifosi atalantini e livornesi accusare la Polizia

"Firenze e La Spezia l'hanno dimostrato, è stato un attacco premeditato, ultras liberi". Recita così lo striscione esposto all'esterno dello stadio Orogel Manuzzi prima di Cesena- Isernia. Il mondo ultrà bianconero prende posizione sugli episodi che si sono verificati a Firenze e La Spezia. Dopo Fiorentina-Atalanta di Coppa Italia, i tifosi bergamaschi hanno accusato la Polizia di aver fatto irruzione su alcuni pulmann degli ultras, con degli scontri all'interno. 

Ben diversa la versione della Polizia: "Un poliziotto, - riporta il sindacato di polizia Siulp, -  è salito a bordo del primo pullman fermo per capire i motivi della fermata ed invitare il conducente a riprendere la marcia, sarebbe stato chiuso all’interno del pullman e malmenato dai tifosi. Cinque i poliziotti feriti”, scrive Riccardo Ficozzi, segretario generale Siulp Firenze. Un episodio analogo ha visto protagonisti i tifosi del Livorno in trasferta a La Spezia per una gara del campionato di serie B. 

Molti esponenti politici hanno chiesto che si faccia chiarezza su quanto accaduto a Firenze. Un'interrogazione urgente al ministro Salvini è arrivata anche dal parlamentare del Pd, originario di un paese vicino Bergamo, Maurizio Martina. Con lo striscione esposto al Manuzzi il mondo ultrà bianconero esprime solidarietà agli ultras bergamaschi e livornesi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri tra ultras e Polizia a Firenze e La Spezia, al Manuzzi spunta uno striscione

CesenaToday è in caricamento