rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

Scontri prima del derby, condanna bipartisan dei sindaci: "In pochi hanno provato a rovinare la festa"

Hanno visto insieme il derby Cesena-Rimini in tribuna al Manuzzi, alla fine a gioire è il sindaco Lattuca, ma la condanna per le botte da orbi tra ultras prima della partita è bipartisan

Hanno visto insieme il derby Cesena-Rimini in tribuna al Manuzzi, alla fine a gioire è il sindaco Lattuca, ma la condanna per le botte da orbi tra ultras prima della partita è bipartisan. "Forza Cesena! Il derby ci regala sempre un grande spettacolo, nonostante i pochi soliti abbiano tentato di rovinare la festa", ha scritto Enzo Lattuca su Facebook dopo la partita. Con 14.023 presenze allo stadio di Cesena il derby ha fatto segnare il record stagionale di spettatori nei tre gironi della serie C.

Lunedì a condannare gli scontri è stato il sindaco di Rimini. "Delle responsabilità in merito agli scontri tra supporter cesenati e riminesi che hanno segnato il prepartita se ne occuperanno le forze e gli organismi deputati - ha detto il sindaco Sadeghovaad -, nella consapevolezza che qualsivoglia espressione di violenza vada condannata senza esitazioni. Oltre alla ferma censura dell’episodio, non si può fare a meno di notare come vedere il nome di Rimini e della Rimini calcio finire nel resoconto delle cronache delle cosiddette “follie ultras” peraltro per via di un gruppetto sparuto di tifosi, rappresenti un danno non solo all’immagine della città, ma al club stesso e all’importante percorso consolidamento che questa società sta conducendo, anche in relazione e con un confronto costante con la nostra amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri prima del derby, condanna bipartisan dei sindaci: "In pochi hanno provato a rovinare la festa"

CesenaToday è in caricamento