L'appello di Greta, un'onda di studenti 'invade' Piazza del Popolo per salvare il clima

Oltre 300 i ragazzi che hanno aderito allo sciopero salva-pianeta. L'appello lanciato da una giovane ambientalista svedese

Un'onda festante ma nello stesso tempo allarmata, per i cambiamenti climatici che minacciano il Pianeta. Oltre 300 studenti cesenati hanno 'invaso' Piazza del Popolo rispondendo con forza all'appello mondiale partito dalla giovane ambientalista svedese Greta Thunberg.

La ragazza, proposta per il Nobel per la Pace, aveva lanciato un grido di allarme su Twitter esortando gli studenti di tutto il mondo a scioperare e a scendere in campo. L'obiettivo? Convincere i 'grandi' del Pianeta a mettere in atto politiche più incisive contro il riscaldamento globale, in particolare per ridurre le emissioni di anidride carbonica, tra i principali gas serra.

Gli studenti in piazza: "Greta è il nostro simbolo" 

Allo sciopero salva-pianeta hanno aderito 123 Paesi, l'Italia molto attiva e sensibile al tema con oltre 230 raduni e manifestazioni organizzate. A Cesena, dalle prime ore del mattino gli studenti sono partiti dalle scuole della città per dirigersi verso Piazza del Popolo, scelta come sede del raduno. Striscioni, cartelli, molti con le mascherine, simbolo dell'emergenza clima che affligge il mondo. "Siamo qui oggi perché c'è in gioco il nostro futuro - dice una ragazza che non è voluta mancare al corteo - è importante far vedere la nostra presenza. Se una ragazzina di 16 anni ha fatto la differenza, noi che siamo tantissimi oggi dobbiamo farla ancora di più, perchè i problemi della Terra devono arrivare a chi ha potere, e può fare qualcosa per risolvere la situazione". 

Ad arringare la folla i leader ambientalisti che, davanti al Palazzo Comunale,  hanno sciorinato i numeri preoccupanti dello sfruttamento del Pianeta: "Ogni singolo secondo bruciamo 180mila litri di petrolio, 25mila tonnellate di carbone. Siamo pazzi, stiamo bruciando la nostra storia". "Stiamo lasciando uno zaino di piombo ai nostri figli, chiedendo di nuotare da soli, rimbocchiamoci le mani per salvare la Terra". Sul palco anche gli studenti, che hanno fatto sentire, con forza, la loro voce. Tanti gli applausi, i cori e gli slogan, molti giovani citano proprio Greta, la giovane paladina svedese dell'ambiente, che grazie a Twitter, è riuscita ad unire le piazze di tutto il mondo, in nome della salvaguardia della Terra.

Sciopero del clima, le reazioni politiche
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento