Cronaca

Friday For Future, gli studenti ancora in piazza per il clima: "Salviamo il Pianeta e il nostro futuro"

Centinaia gli studenti, e anche i prof, che si sono riversati in Piazza del Popolo, per il secondo sciopero per il clima

Dopo il successo del 15 marzo gli studenti sono tornati ad alzare la voce. Friday For Future ha chiamato a raccolta i giovani cesenati, che anche stavolta hanno dato una grande risposta.

Il corteo si è snodato dalle 8:30 da piazza Aldo Moro per sfociare in PIazza del Popolo. Centinaia di studenti, di tutte le fasce d'età, dalla scuola dell'infanzia all'università, hanno dato vita al secondo sciopero per il clima. Una manifestazione che unisce i giovani di tutto il mondo, che chiedono delle risposte pronte ai 'grandi' del mondo' sul problema sempre più pressante dei cambiamenti climatici. Sullo sfondo c'è sempre la guida ideale di Greta Thunberg.

Il primo sciopero per il clima: gli studenti invadono Piazza del Popolo

In piazza si sono susseguiti gli interventi dei promotori sui cambiamenti climatici, che tanto preoccupano i giovani. Alcuni studenti in polemica perché "gli insegnanti hanno fissato compiti e verifiche proprio i questo venerdì di sciopero per il clima", non sostenendo la 'battaglia' dei ragazzi per salvare il Pianeta. Anche se sono molti i docenti che hanno invece aderito a Teacher For Future, schierandosi appunto, a fianco dei loro alunni.

Alla vigilia l'appello a scendere in piazza senza bandiere per non strumentalizzare la manifestazione, tanti però gli striscioni, alcuni esposti come grido d'allarme, non sono mancati quelli un po' ironici come "Non rompeteci i polmoni". In piazza si è osservato un minuto di silenzio per le vittime dell'inquinamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friday For Future, gli studenti ancora in piazza per il clima: "Salviamo il Pianeta e il nostro futuro"

CesenaToday è in caricamento