Sciopero bianco contro 16 licenziamenti, solidarietà del collettivo di sinistra Sankara

Spiega la nota: "Esprimiamo piena solidarietà alla lotta dei 16 lavoratori organizzati nel SOLCOBAS – e alle loro rispettive famiglie - di una ditta esterna di facchinaggio dell'indotto della logistica Bartolini di Gatteo"

Solidarietà ai 16 lavoratori di un appaltatore di servizi licenziati nello stabilimento Bartolini di Gatteo. La presa di posizione viene dal collettivo politico Sankara Cesena  che, in una nota, spiega che quest'impegno sarà al centro della prima iniziativa pubblica di debutto, con la presentazione di un libro sul rivoluzionario africano T. Sankara presso il Circolo Magazzino Parallelo alle ore 17.30 di sabato.

Spiega la nota: "Esprimiamo piena solidarietà alla lotta dei 16 lavoratori organizzati nel SOLCOBAS – e alle loro rispettive famiglie - di una ditta esterna di facchinaggio dell'indotto della logistica Bartolini di Gatteo contro il loro licenziamento motivato dalle solite argomentazioni pretestuose che da sempre accompagnano questi provvedimenti punitivi contro chi non abbassa la testa. E' ormai di dominio pubblico quali siano le condizioni di lavoro nella logistica, come del resto ormai in tutti i settori lavorativi: nocività, malattie professionali, ritmo e orari massacranti, bassi salari. La borghesia , dietro il pretesto della “crisi”, ha sempre più le mani libere di spremere fino all'ultima goccia i lavoratori grazie ai governi “amici” di ogni colore, ai nuovi decreti “sicurezza”, concepiti per criminalizzare proprio i picchetti di sciopero davanti alle aziende e grazie anche all'amichevole concertazione al ribasso dei tradizionali sindacati cosìddetti “maggiormente rappresentativi”. I dati statistici parlano chiaro: il 20% degli italiani possiedono più del 70% della ricchezza di questo paese e questo divario continua ad allargarsi".

Ed ancora: "Invitiamo tutte le associazioni e le strutture di base, le realtà sindacali conflittuali, le individualità e le organizzazioni politiche che si rifanno coerentemente alla lotta contro lo sfruttamento a sostenere questa vertenza e a respingere con fermezza eventuali provvedimenti repressivi e giudiziari nei confronti di chi rivendica legittimamente i propri diritti. Come Collettivo siamo e saremo sempre solidali con tutte quelle lotte sindacali di base che non accettano questo “trend” di demolizione dei diritti ma organizzano la lotta concreta e reale contro l'arroganza padronale e la loro isterica volontà di massimizzazione dei profitti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento