Sceneggiatore di origine cesenate tra i finalisti del "Premio Solinas"

Il cesenate Milo Tissone è tra i finalisti del Premio Franco Solinas 2019. Il Premio Solinas nasce nel 1985 all’isola di La Maddalena per valorizzare la figura dello sceneggiatore

Il cesenate Milo Tissone è tra i finalisti del Premio Franco Solinas 2019. Il Premio Solinas nasce nel 1985 all’isola di La Maddalena per valorizzare la figura dello sceneggiatore e per sottolineare la forza delle idee e delle storie. Da subito s’impone all’attenzione del mondo della produzione come la prima bottega creativa capace di selezionare progetti con rigore, serietà, professionalità e premiare il merito dando un fondo di sviluppo agli autori: il Premio in denaro.

Milo Tissone, classe 1992, si laurea in filosofia e si diploma come sceneggiatore al Centro Sperimentale di Roma. Il suo film 616, finalista al Premio Franco Solinas, è stato opzionato ed è attualmente in sviluppo. Lavora come consulente per l'università LUISS Guido Carli e continua la sua attività di sceneggiatore a Roma.

Il suo progetto per il Premio Solinas 2019, scritto insieme a Jacopo Del Giudice e Paolo Strippoli, si intitola L’angelo Infelice (titolo originale La Valle Dei Sorrisi). Un insegnate dal passato doloroso viene trasferito a Pont Remy, il comune più felice d’Italia. Scoprirà che dietro a quell’equilibrio dorato si cela un inquietante segreto. Ogni settimana gli abitanti del paese scaricano il proprio dolore su Matteo Corbin, un quindicenne introverso. Tutti credono sia un angelo, dicono che basti abbracciarlo per liberarsi da ogni dolore. L’insegnante decide di salvare Matteo dall’abuso della comunità, ma presto sarà proprio la comunità a dover essere salvata dall’angelo di Pont Remy.

“A 34 anni dalla nascita oltre a restare il Premio più prestigioso nel panorama nazionale e Internazionale  il Premio Solinas resta solido grazie alla rete di sostegno di partner Istituzionali e privati e riesce a garantire  Premi in denaro e borse di sviluppo - da suddividere tra i finalisti arrivati in finale - grazie al sostegno della SIAE a cui va un sentito grazie.” – dichiara Annamaria Granatello (presidente e direttrice del Premio Solinas)  che aggiunge: “Si è conclusa la prima fase di selezione del Premio Franco Solinas 2019. I 284 progetti, pervenuti al concorso in forma anonima, sono stati selezionati con dedizione e serietà da 25 Giurati - scrittori, sceneggiatori, registi e operatori culturali di fama Internazionale”.

La Giuria del Premio Franco Solinas 2019 (prima fase) composta da: Enrico Audenino, Mariangela Barbanente, Giulia Calenda, Teresa Cavina, Salvatore De Mola, Graziano Diana, Silvia Ebreul, Alessandro Fabbri, Valentina Gaddi, Filippo Gravino, Guido Iuculano, Marcello Izzo, Laura Luchetti, Ilaria Macchia, Michele Pellegrini, Barbara Petronio, Laura Pugno, Domenico Rafele, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo, Roberto Scarpetti, Lisa Sultan, Massimo Torre, Lorenzo Vignolo, Stefano Voltaggio ha selezionato 9 finalisti che concorrono all’assegnazione del Premio Franco Solinas Miglior Soggetto di 1.000 euro e parteciperanno al LAB di sviluppo con gli stessi Giurati.  Grazie alla SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori che mette a disposizione la dotazione dei Premi saranno assegnate Borse di sviluppo per un ammontare complessivo di 4.000 euro da suddividere tra gli stessi finalisti.

I 9 finalisti del Premio Franco Solinas 2019 sono: Alice (titolo originale La Bambina Immaginaria) di Eleonora Bordi e Giulia Camilla Pace; Arrusi (titolo originale Mai Piú Liberi) di Luca Maria Piccolo; Dagos (titolo originale Gli Indesiderati) di Luca Mastrogiovanni e Ciro Zecca; Elastici (titolo originale La Cura) di Luca Giordano; Falsa Partenza (titolo originale La Seconda Corsa) di Alessandro Padovani; L’angelo Infelice (titolo originale La Valle Dei Sorrisi) di Paolo Strippoli, Jacopo Del Giudice e Milo Tissone; L’estate Della Svolta (titolo originale Le Cose Sporche) di Luca Giordano; La Terra (titolo originale Il Canone) di Fabio Ciampo e Giorgio Glaviano; Sacra Famiglia (titolo originale Acquario) di Lucio Ricca e Oliviero Del Papa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il LAB di Alta Formazione e la Manifestazione di Premiazione si svolgeranno a settembre sull’isola di La Maddalena con il sostegno del MIBAC, la Fondazione Sardegna Film Commission, la Regione Sardegna, la Regione Lazio, il patrocinio del Comune di La Maddalena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento