Scambio di auguri per le prossime festività all'Associazione Arma Aeronautica

L'appuntamento con il rammarico di essere stati sfrattati dalla loro sede sociale a Palazzo Bufalini

Si sono fatti gli auguri di buone festività in un pranzo sociale oggi, con il rammarico di essere stati sfrattati dalla loro sede sociale a Palazzo Bufalini e ancora senza sapere se ne avranno un'altra il prossimo anno, oppure ne resteranno privi ancora per chissà quanto. Si tratta dell'Associazione Arma Aeronautica, che a Cesena conta quasi duecento soci con le loro famiglie, un sodalizio che trova le sue radici in città composto dal personale militare che nei decenni è transitato presso l'aeroporto di Cervia – Pisignano e ha trovato nella città malatestiana il luogo ideale per stabilirsi. Al personale proveniente da altre regioni se ne affianca quello del luogo che ha servito nel tempo nell'esercito con le ali e ne mantiene alte le tradizioni, non per niente la sede locale dell'arma aeronautica è intitolata all'aviere motorista William D'Altri caduto nelle guerre d'Africa nel 1936. Un Natale amaro perchè la sede di Palazzo Bufalini è stata chiusa per i lavori di restauro dell'intero fabbricato, nello stesso tempo il comune non ha ancora disposto un luogo, bastano pochi metri quadrati, per ospitare la sede aeronautica che al momento è in casa del
presidente della sezione.

Nel suo discorso di benvenuto il presidente dell'Associazione Arma Aeronautica Cesenate Orazio Costa ha parlato che da parte del municipio è stato ventilato un generico luogo a Porta Santi dove stabilire la sede senza ben specificare in quale palazzo. “Ho notato un certo imbarazzo da parte dell'amministrazione – ha continuato Costa – infatti ogni anno invitiamo al nostro pranzo sociale un membro dell'amministrazione che non ha mai mancato di essere presente, quest'anno invece erano tutti impegnati”. Al pranzo hanno assistito circa settanta iscritti con le proprie famiglie alla presenza del tenente colonnello Daniele Bianconi, del tenente colonnello Luca Parmeggiani e del maresciallo Raffaele Silvestre della base aera di Cervia – Pisignano. In particolare il tenente colonnello Daniele Bianconi ha detto che:”Negli anni si è realizzato un grande rapporto tra la base militare e la città di Cesena, rapporto
che continua sempre più a consolidarsi nel nome di una tradizione che va molto al di là del servizio militare svolto dai singoli appartenenti a questa associazione, ma coinvolge la persona e le istituzioni. Mi auguro quanto prima che l'amministrazione cesenate vi metta a disposizione un locale degno delle vostre e nostre tradizioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento