Savignano, work in progress nelle scuole in vista della riapertura post lockdown

I cantieri aperti sono vari e finanziati grazie ai Fondi strutturali europei erogati tramite il Programma operativo nazionale (Pon) “per la scuola, competenze e ambienti di apprendimento” che mette a disposizione 90 mila euro

In vista della riapertura delle scuole dopo l’emergenza sanitaria da Coronavirus, sono in corso lavori di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche.

I cantieri aperti sono vari e finanziati grazie ai Fondi strutturali europei erogati tramite il Programma operativo nazionale (Pon) “per la scuola, competenze e ambienti di apprendimento” che mette a disposizione 90 mila euro.

Gli interventi riguardano prevalentemente le scuole primaria e dell’infanzia. In particolare sono oggetto di verifica e adeguamento i cancelli, al fine di garantire il distanziamento sociale e rendere fruibili in sicurezza tutti gli ingressi e le uscite dagli edifici. Si è provveduto inoltre a sgomberare ripostigli e aree adibite a magazzino rimuovendo eventuali attrezzature e materiali obsoleti, per recuperare nuovi spazi a uso didattico. Al fine di rendere disponibili ulteriori spazi, laddove consentito, le aule saranno divise tramite pareti di cartongesso con isolamento acustico. Per le scuole di Fiumicino, in particolare per il plesso della materna “Il gatto viaggiatore” e per le materne “Aldo Moro”, presso il quartiere Cesare, e “Dante Alighieri” nel quartiere Centro, sono previsti anche gli adeguamenti dei servizi igienici.

Sono in agenda anche lavori alla media “Giulio Cesare” per la sistemazione delle tapparelle e la sostituzione di alcuni infissi, e – in generale - di rifacimento intonaci e piccola manutenzione dei vari plessi scolastici, come sempre avviene a ridosso della partenza di un nuovo anno scolastico. L’ufficio lavori pubblici del Comune si è adoperato affinché  gli spazi siano pienamente fruibili in sicurezza per il 14 settembre, primo giorno di scuola. Tutte le opere messe in cantiere andranno a completamento entro la fine dell’anno. 
“La scuola si è impegnata con l’Ente locale per organizzare il rientro degli studenti in classe, garantendo tutto ciò che è previsto dai protocolli di sicurezza vigenti: spazio, arredi, dispositivi di sicurezza, regolamentazione del flusso interno ed esterno – spiega la Dirigente dell’Istituto comprensivo Catia Valzania -. Non è stato necessario ricorrere a spese per far fronte alla nuova organizzazione. Siamo pronti a partire. Dal 1° settembre saranno pubblicate, sul sito tutte le informazioni relative al rientro e saranno programmati incontri in presenza con tutti i genitori. Ricordo che la il plesso di via Galvani, è soggetto attualmente a interventi di adeguamento sismico, che comunque non comprometteranno l’avvio delle lezioni”.

“Invito i genitori a riporre fiducia nell’incessante lavoro di tutti gli operatori della scuola – conclude Catia Valzania -.  C’è un grande impegno morale e civile da parte di tutta la segreteria, del personale Ata, dei docenti, del Dsga Nicola Corlito e della sottoscritta. La scuola è pronta, aprirà e sarà al fianco di tutte le famiglie nella consapevolezza che la reciproca collaborazione assicurerà il buon andamento e i risultati previsti”.

Grazie alla lungimiranza dell’istituto Comprensivo, le scuole savignanesi hanno già a disposizione i banchi monoposto e non dovranno attendere i banchi su rotelle  di cui all’annunciata fornitura da parte del Governo. “Da dieci anni a questa parte le scuole di Savignano vengono rifornite dal Comune con banchi monoposto per ragioni funzionali alla didattica – spiega il Sindaco di Savignano Filippo Giovannini -. Questo ci ha messo al riparo da problematiche e ci consente di garantire un sereno inizio di anno scolastico. La scuola non ha bisogno di nuovi acquisti mentre saranno dismessi gli arredi obsoleti che giacevano in spazi inutilizzati, ora recuperati all’attività didattica per via del distanziamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Tengo a sottolineare – continua il Vicesindaco e Assessore ai Servizi scolastici  ed educativi Nicola Dellapasqua – che il personale del Comune sta facendo un importante lavoro per le nostre scuole,   spendendo energie e impegno per consentire ciò che tutti gli italiani, e non solo i savignanesi, attendono: la riapertura della scuola. Il Comune di Savignano sul Rubicone si è attrezzato per renderlo possibile sul piano tecnico. La scuola ci sta mettendo il medesimo sforzo. Arriveremo insieme a questo obiettivo comune, che – per il futuro del Paese – in questo momento non possiamo e non vogliamo mancare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento