Savignano, sfalci stradali: al via la convenzione con gli agricoltori locali

La nuova gestione degli sfalci stradali, che riguarda un’ottantina di chilometri circa di strade comunali, consente non solo di liberare risorse umane ma permetterà un risparmio consistente

È partita in via sperimentale una collaborazione con alcuni agricoltori del territorio finalizzata alla manutenzione del verde delle banchine stradali e dei fossi di competenza comunale. Grazie alla firma di una convenzione  della durata di un anno – attiva dal 17 luglio scorso  - con le tre aziende contoterziste coinvolte nel progetto, la manutenzione del verde stradale non è più in carico direttamente agli operatori del Comune di Savignano sul Rubicone. La squadra comunale, al momento operativa con quattro uomini, potrà dedicarsi in tal modo alle molteplici incombenze derivanti dai settori comunali di competenza.

L’iniziativa rientra in una revisione della distribuzione dei ruoli gestionali relativi alla manutenzione del verde.  Agli operai comunali rimarrà affidata la manutenzione delle aiuole comunali, con il prezioso contributo dei volontari iscritti al progetto “Cittadinanza attiva”. La cura dei grandi parchi continuerà ad essere svolta da un’azienda esterna appaltatrice. La nuova gestione degli sfalci stradali, che riguarda un’ottantina di chilometri circa di strade comunali, consente non solo di liberare risorse umane ma permetterà un risparmio consistente. L’accordo prevede inoltre la garanzia di intervento tempestivo e anche in caso di erba alta, come facilmente accade in via Rubicone Destra (foto).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il nuovo piano di manutenzione - spiega l’assessore al Verde pubblico e Decoro urbano Sefora Fabbri - non ha solo una valenza in termini di efficienza ma anche sociale perché ci permette di promuovere l’operato di imprenditori del territorio. L’obiettivo è quello di spostarsi nella direzione di una gestione più sostenibile del verde seguendo quelli che sono i tre pilastri su cui si basa la sostenibilità: sociale, ambientale ed economico. In questo contesto si colloca anche il progetto di “Cittadinanza attiva” avviato ormai quattro anni fa sul quale continueremo a puntare per incrementarlo il più possibile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Gira nel supermercato senza mascherina, ripetuti e vani gli inviti degli agenti: multa salata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento