Savignano: Porta a porta al Cesare, +24% di raccolta differenziata in sette mesi

Ottimi risultati per il conferimento domiciliare dei rifiuti, l’Amministrazione pensa già di estendere il servizio alla zona mare

Aumento del 24 per cento nella raccolta differenziata in soli sette mesi per il quartiere Cesare di Savignano sul Rubicone e la vicina zona artigianale, dove dal 24 ottobre 2016  è in vigore la raccolta sperimentale dei rifiuti porta a porta: il nuovo sistema di conferimento domiciliare fa infatti schizzare la percentuale nel quartiere da 44,3 a 68,3 per cento, facendo quindi innalzare anche il dato complessivo comunale dal 44 al 47,6 per cento.  

“Primo obiettivo raggiunto – commenta il sindaco Filippo Giovannini - con risultati anche superiori alle aspettative: in poco tempo l’utilizzo dei bidoncini è diventato un’abitudine facendo sì chesempre più rifiuti vengano correttamente avviati verso gli impianti di separazione, trattamento e recupero. Ai timori iniziali, come sempre davanti alle novità, ha subito fatto seguito la soddisfazione di non vedere più cassonetti in strada contribuendo con il proprio comportamento quotidiano alla sostenibilità ambientale del nostro territorio”.

Proprio per questo l’Amministrazione comunale di Savignano ha optato fin da subito, in collaborazione con Hera che gestisce il servizio, per la modalità di conferimento domiciliare più marcato, sgombrando appunto le strade del quartiere da tutti i contenitori di raccolta, ad eccezione di 40 bidoni per la raccolta del vetro e 11 per i pannolini, richiesti proprio dalle famiglie del quartiere. Dal 24 ottobre scorso quindi organico, indifferenziato, carta/cartone, plastica/lattine e potature vengono raccolte a domicilio, con appositi turni settimanali indicati nel calendario consegnato a tutti gli utenti da Hera.Il quartiere Cesare, principalmente residenziale, include 1.276 utenze domestiche e 126 utenze non domestiche, mentre nella zona artigianale, come ovvio, la situazione si inverte: solo 25 utenze familiari e 63 produttive.

“Alla luce di questo primo traguardo così lusinghiero - continua l’assessore all’Ambiente Natascia Bertozzi – abbiamo già individuato la seconda area del territorio in cui implementare il servizio. Si tratta della zona mare, racchiusa nel triangolo tra la statale Adriatica e le vie Matrice sinistra/Lido Rubicone e Vivaldi. Anche in quest’area, che riunisce 148 utenze, le modifiche saranno comunicate con ampio anticipo, con volantinaggio casa per casa e incontri pubblici con amministratori e tecnici di Hera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento