menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Savignano: Parco del Rubicone, completata la prima fase

Un “salotto verde” in centro a Savignano “lungo” cinquecento metri: l'alveo del fiume Rubicone si trasforma in parco urbano per incontrarsi, dare vita a iniziative, passeggiare nel verde.

Un “salotto verde” in centro a Savignano “lungo” cinquecento metri: l'alveo del fiume Rubicone si trasforma in parco urbano per incontrarsi, dare vita a iniziative, passeggiare nel verde. Si avvia infatti a conclusione il primo stralcio di interventi di riqualificazione nel tratto compreso tra l'antico Ponte Romano e la via Togliatti, quello più centrale dell'abitato cittadino. Un progetto da 45mila euro, primo e decisivo passo per restituire ai cittadini un polmone verde in pieno centro, su un fiume che della città è emblema e valore identitario da oltre due milllenni.

Il primo intervento è stato realizzato, durante l'estate, dal Servizio tecnico di bacino, che ha portato a termine la regimazione idraulica della briglia a taglione posta a monte del tratto interessato. Conclusa questa prima opera di messa in sicurezza, il testimone è passato al Comune per l'intervento sulla seconda briglia, a valle, anche in questo caso per le opere di regimazione idraulica e sistemazione delle sponde, con rinforzo delle pareti laterali in sasso e argilla. A completare il progetto sono stati inseriti in questa prima tranche di lavori anche gli attraversamenti pedonali, le sedute in pietra e la scalinata per accedere all'argine da via Fiume.

“Dopo la pausa invernale - spiega il sindaco Filippo Giovannini - avvieremo un secondo stralcio di interventi con illuminazione, definizione dei percorsi, riordino del sistema del verde, ideazione di luoghi di sosta e di belvedere. Estenderemo le opere in entrambe le direzioni arrivando a riqualificare anche i tratti urbani a monte e a mare. Per l'estate il nuovo parco urbano potrà ospitare eventi diurni e serali del cartellone SavignanoViva, offrendo ampi spazi e frescura alla popolazione di tutte le età. Nella nostra visione strategica del Parco del Rubicone bellezza e sicurezza vanno di pari passo”.

A febbraio 2015, dopo le tempestive segnalazioni degli uffici comunali, il servizio tecnico di bacino era subito intervenuto nel ripristino dell'argine, finanziato in urgenza con 90mila euro, in seguito alle forti piogge che avevano causato il cedimento di una porzione di scarpata, aggravata dal crollo di alcune piante nell'alveo. “Gli interventi programmati da allora – spiega l'assessore ai Lavori pubblici Stefania Morara - hanno dato la priorità a messa in sicurezza e pulizia degli argini, che garantissero la prevenzione del rischio in caso di maltempo, abbinando contestualmente i primi interventi di restyling estetico e funzionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento