menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Savignano, due tablet in dono all'Hospice e all'Ospedale di Comunità

In poco più di un mese il progetto “Diamoci una mano – Una chiamata per tutti” si è concluso con una raccolta di 1,389 euro utilizzati per l’acquisto di 7 tablet

Si è svolta ieri mercoledì 27 maggio la consegna dei tablet donati all’Hospice e all’Ospedale di Comunità di Savignano sul Rubicone grazie alla raccolta solidale “Diamoci una mano”.

Due i dispositivi consegnati alla presenza di Filippo Giovannini, Sindaco di Savignano, Cristina Pittureri, responsabile della Struttura Semplice Dipartimentale Cure Palliative di Cesena, Romina Bertani, Filippo Macchia e Francesco Guiduzzi promotori dell’iniziativa con il supporto del club di tifosi del Cesena Fc “Ki Birichin” e dell’associazione culturale “Ombu” di Savignano, con il patrocinio dell'Ausl Romagna e del Comune di Savignano sul Rubicone.

In poco più di un mese il progetto “Diamoci una mano – Una chiamata per tutti” si è concluso con una raccolta di 1,389 euro utilizzati per l’acquisto di 7 tablet, tre dei quali (modello Samsung Galaxy Tab A) sono stati donati alla Casa residenza anziani di via F.lli Rosselli a Savignano sul Rubicone, due (modello Samsung Galaxy Tab A) all'Asp del Rubicone e altri due (modello Huawei T10) all’Ospedale di Comunità e Hospice di Savignano. Hanno collaborato inoltre le Farmacie e le Parafarmacie presenti sul territorio comunale, che dal 14 aprile hanno accolto gli appositi contenitori per la raccolta delle offerte dei cittadini, e Elettrogramma, rivendita di materiali elettronici e informatici, che ha anticipato l'acquisto dei tablet a prezzo di costo. Con la consegna di ieri, tutti i dispositivi sono andati a destinazione, donati – sottolineano i promotori - per favorire le videochiamate fra gli ospiti, i pazienti e i loro familiari, oltre a permettere ai medici di comunicare con i pazienti seguiti a domicilio per le cure palliative.

Un particolare ringraziamento per il successo della raccolta va indirizzato ai cittadini che hanno donato. Si segnalano inoltre per le generose donazioni Nanni Ottavio Srl, Laserpiù Società Cooperativa, Refashion Associazione di promozione sociale e Parafarmacia Elisir.
“È stato un successo inaspettato – affermano Romina Bertani, Filippo Macchia e Francesco Guiduzzi -. Non pensavamo di incontrare la solidarietà di così tante persone nè tantomeno di raccogliere una somma così alta, che ci ha permesso di aiutare più realtà del nostro territorio. Ringraziamo di cuore tutti. Il sapere di poter facilitare, in un momento così difficile, l'incontro tra gli ospiti nelle case di riposo e i ricoverati in ospedale con i loro famigliari ci riempie di gioia”.

“A nome dell’Azienda USL e di tutti gli operatori - afferma la dottoressa Cristina Pittureri – ringrazio Romina Bertani, Filippo Macchia e Francesco Guiduzzi in rappresentanza di tutte le associazioni e le diverse realtà coinvolte e tutti coloro che partecipando alla raccolta fondi hanno contribuito alla buona causa”.

“Le ultime settimane ci hanno dimostrato che la generosità dei nostri concittadini non si fa attendere – ha detto il Sindaco Filippo Giovannini -. Siamo più connessi e più uniti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento