Il Bike sharing di Savignano presentato a studenti e cittadini

Al fotofinish il progetto "Bike sharing" del Comune di Savignano sul Rubicone redatto dall'ufficio lavori pubblici ha ottenuto un cofinanziamento di 330.000

Al fotofinish il progetto “Bike sharing” del Comune di Savignano sul Rubicone redatto dall’ufficio lavori pubblici sotto la direzione dell’ingegner Daniele Capitani, classificandosi 5° a livello nazionale, ottenendo un cofinanziamento di 330.000 euro dal Ministero dell’Ambiente (cui va sommato l’investimento dell’Amministrazione Comunale di 130.000 euro).

Il progetto, che ha interessato l’adeguamento della viabilità nelle vie Saffi e Marconi e che è teso ad incentivare l’uso della bicicletta e dei mezzi elettrici, prevede anche una serie di iniziative dedicate alla promozione di una nuova cultura della mobilità sostenibile e del rispetto per l’ambiente: ovvero un comportamento virtuoso che dovrà essere condiviso e fatto proprio dai cittadini di Savignano sul Rubicone.

Prima dell’inaugurazione delle infrastrutture che hanno comportato anche l’installazione di segnaletica luminosa, tettoie per il ricovero dei cicli coperti con pannelli fotovoltaici in grado di produrre energia elettrica, colonnine per la ricarica dei cicli elettrici e l’installazione di telecamere direttamente collegata con la centrale operativa della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni del Rubicone per effettuare un monitoraggio del comportamento degli utenti, è ora la volta di iniziative di informazione e formazione utili a conoscere la nuova viabilità ed aggiornarsi sui temi delle energie rinnovabili e della mobilità sostenibile.

Gli incontri si terranno durante la giornata di lunedì 23 aprile prossimo e saranno rivolti sia agli studenti delle classi prime della scuola media dell’Istituto Comprensivo di Savignano, partner del progetto, sia ai cittadini. I due momenti informativi distinti si terranno presso l'Aula Magna della scuola media “Giulio Cesare”, in via Galvani 4 a Savignano sul Rubicone, rispettivamente dalle 8.00 alle 13.00 per gli studenti, e a partire dalle ore 21.00 per i cittadini.

L’obiettivo della mattinata sarà quello di affrontare l’argomento stimolando i ragazzi a riconoscere le potenzialità dell’uso della bici, un veicolo che riduce l’inquinamento, contribuisce al mantenimento e alla salute fisica e psichica dell’uomo, che è economico e, che, nelle distanze brevi, è addirittura più veloce di altri mezzi, purché venga usato e mantenuto con cura.

Gli studenti incontreranno per l’occasione lo stesso ingegner Daniele Capitani nella veste di formatore di tematiche ambientali e Barbara Riva, sociologa esperta in sicurezza stradale e urbana che opera a livello nazionale. Tre gli incontri in programma con altrettanti gruppi formati da 8 classi prime. Al termine di ogni incontro i ragazzi assisteranno anche ad una dimostrazione dedicata alla manutenzione della bicicletta a cura di Tonino Buda, presidente del Gruppo Ciclistico Fiumicinese, partner del progetto.

Durante la serata, i cittadini potranno invece discutere con i relatori sia sulle potenzialità del progetto ‘Bike sharing’ sia sugli approcci e metodi per trasferire a figli e nipoti una nuova cultura della mobilità tesa ad un rispettosa condivisione degli spazi e dell’ambiente.

“Per trasmettere una nuova cultura della mobilità, della sicurezza stradale, non si può solo parlare di norme, un comportamento idoneo e rispettoso dell’ambiente e dei suoi fruitori – afferma la sociologa Barbara Riva – dipende anche da ‘buon senso’, ‘esperienza’, ‘rispetto degli altri’. Comportarsi bene in strada non deve essere infatti solo un dovere giuridico, ma anche sociale, morale ed etico: su questo si deve far riflettere e si deve discutere con le nuove generazioni, le quali risultano un po’ ‘allergiche’ alle regole”.

“Siamo in dirittura d'arrivo con il progetto di “Bike sharing” - dichiara il Sindaco Elena Battistini – che mi rende particolarmente orgogliosa perché rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione con il Ministero dell'Ambiente col quale andremo a riqualificare una parte importante della città, con un progetto a carattere ambientale che chi ha visto primeggiare fra i 314 progetti partecipanti al bando”.

Alla serata saranno presenti il Prefetto Angelo Trovato, l’assessore provinciale Luciana Garbuglia, Elena Battistini sindaco di Savignano sul Rubicone, Matteo Tosi assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente e Politiche Energetiche, Roberta Miserocchi, Comandante della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni, il Dirigente dell'Istituto Comprensivo di Savignano sul Rubicone Gianpaolo Ceccarini, il presidente della Fiumicinese Tonino Buda e il presidente della BCC Romagna Est Pierino Buda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento