menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nascondeva più di due chili di coca in mansarda

La squadra mobile di Forlì ha messo le mani su 2,2 chili di "polvere bianca" ritrovati a casa di un ragazzo albanese di 29 anni

Sequestro record di cocaina. La squadra mobile di Forlì ha messo le mani su 2,2 chili di “polvere bianca” ritrovati a casa di un ragazzo albanese di 29 anni, Duzha Artenid.  Per lui sono scattate le manette e al momento si trova in carcere di Forlì in attesa della convalida d'arresto. Le forze dell'ordine lo tenevano d'occhio dopo aver individuato buona parte della sua clientela. Giovedì pomeriggio è scattata l'azione e un passo in avanti nella filiera del traffico di stupefacenti. Il ragazzo è stato fermato a bordo della sua golf a Savignano nella giornata di giovedì. E nell'auto c'era la prima sorpresa.

Nascosto in un vano dello sportello del guidatore ricavato tagliando la portiera, la polizia, con l'aiuto della municipale dell'Unione del Rubicone, ha ritrovato 100 gr di cocaina. Durante la perquisizione presso il domicilio del ragazzo, che si trova a Viserba di Rimini, sono stati ritrovati oltre due chili di cocaina già divisa in panetti, 2.700 euro in contanti, un bilancino, una scacciacani modificata e priva di talloncino rosso. Il tutto per un valore di circa 270mila euro.



Il ragazzo è di origini albanesi, ma è in Italia da oltre dieci anni. Ha perso il lavoro a dicembre e in pochi mesi è riuscito ad entrare nel mercato delle piazze di Forlì e Cesena. Se convalidato, questo è il 17mo arresto messo a segno dalla squadra mobile all'interno dell'operazione Elite 2011 volta ad investigare sul traffico di droga che vede a braccetto italiani e albanesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento