Savignano, ancora statue nel mirino: su Garibaldi spuntano sciarpa e cappello

Dopo i diversi e più gravi episodi che hanno riguardato la statua di Giulio Cesare, stavolta presa di mira quella di Garibaldi

Dopo i tanti e più gravi episodi che hanno riguardato la statua di Giulio Cesare, stavolta è stata messa nel mirino la statua di Garibaldi, nel quartiere San Rocco, a Savignano. "Una goliardata", come la definisce un utente del gruppo Facebook "Sei di Savignano se". Qualcuno si è divertito a mettere una sciarpa e un cappello alla statua. "Deluso dalla gioventù savignanese - scrive un utente del gruppo facebook - Se questi ragazzini mettessero l'impegno che utilizzano per queste stupidaggini, in qualcosa di utile potrebbero anche fare carriera". "In fondo non hanno danneggiato nulla", minimizza un altro utente. Un episodio sicuramente meno grave di alcuni episodi accaduti in passato quando fu sradicato un Velo Ok.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento