menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ora è più facile trovare una 'tata' per i bimbi: ecco l'albo assistenti alle iniziative di conciliazione

Per iscriversi all'Albo come assistente alle iniziative di conciliazione occorre invece avere più di 25 anni, essere in possesso del diploma di scuola media superiore e di un'ottima conoscenza della lingua italiana

E' un elenco certificato e garantito in cui poter trovare professionisti in grado di prendersi cura dei propri figli: l'Unione Rubicone e Mare istituisce infatti l'albo delle assistenti di conciliazione, iniziativa che agevola l'incontro tra domanda e offerta di servizi di cura dedicati all'infanzia. Più facile quindi individuare e contattare personale qualificato per accudire qualche ora i propri figli. “L'albo - spiegano dai Servizi educativi dell'Unione Rubicone e Mare – favorisce l'incontro tra domanda e offerta, non solo agevolando le famiglie, che sanno dove poter trovare professionisti qualificati, ma anche facendo emergere attività di lavoro spesso sommerso e non riconosciuto”.

Per iscriversi all’Albo come assistente alle iniziative di conciliazione occorre invece avere più di 25 anni, essere in possesso del diploma di scuola media superiore e di un’ottima conoscenza della lingua italiana. Occorrono competenze tecniche e relazionali, attestate tramite diploma di maturità magistrale, laurea in scienze dell’educazione e della formazione, laurea in psicologia o partecipazione certificata a corsi di formazione di almeno cento ore su temi legati alla cura dell’infanzia. Si possono iscrivere anche associazioni e cooperative con operatori in possesso dei requisiti. Per iscriversi occorre presentare domanda presso l’ufficio Scuola dell’Unione Rubicone e Mare (piazza Borghesi 9 a Savignano, tel. 0541/809692), che redigerà un albo unico per tutti i Comuni del distretto.

Come si fa invece a richiedere il servizio? Le famiglie possono contattare direttamente gli iscritti all'Albo assistenti alle iniziative di conciliazione, che provvederanno a illustrare il servizio offerto (turni, continuità in caso di malattia dell’operatrice ecc..) ed a stipulare contratto e assicurazioni. L'iniziativa, insieme all'istituzione dei piccoli gruppi educativi, fa parte di “Una tata in più”, il progetto di conciliazione dei tempi di lavoro con il lavoro di cura avviato dall’Unione Rubicone e Mare. L’Unione stessa, di anno in anno, in relazione alle proprie disponibilità finanziarie, può mettere a disposizione contributi di conciliazione per agevolare le famiglie con valore Isee sotto i 24mila euro, con contributi erogati in proporzione al reddito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento