Savignano, al via il recupero del Comparto Paglierani

Il Consiglio comunale che nella seduta del 19 gennaio ha approvato all'unanimità il piano di recupero di iniziativa pubblica "Comparto Paglierani"

Un altro passo avanti nella riqualificazione del centro storico di Savignano. Il nuovo tassello che va ad inserirsi nell'ampio programma di recupero del centro cittadino viene dal Consiglio comunale che nella seduta del 19 gennaio ha approvato all'unanimità il piano di recupero di iniziativa pubblica “Comparto Paglierani”. Si tratta dell'ultimo atto di un procedimento che nel 2010 aveva visto l'adozione, sempre da parte del consiglio comunale, poi seguita dal periodo di osservazioni e dell'acquisizione dei pareri dei vari organi sovraordinati.

A questo punto il piano di recupero è vigente ed operativo e riguarda un'area di 1620 mq compresa tra la via Castelvecchio bassa, la Piazzetta Padre Lello Gasperoni e Piazza Giovanni XXIII. Una parte suggestiva del centro cittadino in parte già recuperata per la parte pubblica nella sua bellezza, grazie alla realizzazione - nell'ambito del progetto relativo al recupero di Vicolo Ospedale Vecchio – della Piazzetta dedicata a Padre Raffaello “Lello” Gasperoni e del Vicolo Terzani, dedicato al giornalista e messaggero di pace Tiziano Terzani. “Con questo piano di recupero – dichiara l'Assessore all'Urbanistica Luciano Gobbi - si vanno dunque a sanare quegli edifici incongrui e dismessi al momento presenti e a completare l'intervento del 2008 valorizzando ulteriormente importanti spazi di incontro e aggregazione cittadina. Non solo. L'approvazione del piano rende effettiva la possibilità di realizzazione di alloggi in edilizia convenzionata. All'aspetto urbanistico si unisce dunque l'aspetto sociale particolarmente urgente nel contesto di crisi attuale”.

Il piano consente di recuperare la volumetria tuttora esistente di 6.340 metri cubi su un volume di progetto che ne prevede 7.008 con destinazione residenziale, terziario e commerciale. Una parte del volume sarà riservata alla realizzazione di edilizia convenzionata (il 20% - ovvero 1.400 mc - in caso di vendita a prezzo calmierato, il 10% - ovvero 700 mc - in caso di locazione a prezzo calmierato, secondo le indicazioni della delibera regionale 189 del 27/9/2008 “Approvazione delle convenzioni tipo di edilizia convenzionata per la proprietà o per la locazione della prima casa”). L'intervento è suddiviso in due unità minime che potranno essere realizzate autonomamente: la prima partirà a breve e comporta, quale onere pubblico, il rifacimento delle facciate degli edifici aggettanti su Piazzetta Padre Lello; a carico del secondo intervento l'onere della realizzazione dell'edilizia convenzionata. Sono previsti inoltre nuovi posti pubblici per il parcheggio delle auto nelle adiacenze del centro storico.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento