A Lecce in stato confusionale: non ricordava il nome, trovato grazie a Facebook

Facebook non è solo video divertenti, aggiornamenti di stato o condivisioni di foto in vacanza. Ogni tanto il popolare social network è anche veicolo di informazioni importanti

Facebook non è solo video divertenti, aggiornamenti di stato o condivisioni di foto in vacanza. Ogni tanto il popolare social network è anche veicolo di informazioni importanti. Anzi, in questo caso, importantissime. Perché è proprio grazie a Facebook che, a quanto pare, siamo riusciti a risalire all'identità dell'uomo che è stato ritrovato in stazione a Lecce in stato confusionale: era in buono stato di salute, ma non ricordava assolutamente nulla del proprio nome e della sua provenienza.

Grazie agli amici di LeccePrima siamo venuti a conoscenza della situazione: abbiamo creato l'articolo verso la mezzanotte tra venerdì e sabato e, siccome l'accento era romagnolo, l'abbiamo pubblicato in tutti e quattro i nostri portali e sulle pagine Facebook di Cesena, Rimini, Ravenna e Forlì. Poche ore dopo, soprattutto sulle pagine di Rimini e Cesena, ecco spuntare il possibile nome.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di Sauro Faverzani, di Savignano sul Rubicone che secondo alcuni nostri lettori avrebbe lavorato come cameriere in diversi locali della zona. Un grazie a tutti coloro che hanno condiviso: la collaborazione paga. Sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento