Sassaiola alla stazione, indagini a 360 gradi sulla maxi rissa: si analizzano le telecamere

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i primi momenti di tensione si sono avuti alle Vigne. Dopodichè le schermaglie sono proseguite nei pressi della stazione

Continuano le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Cesena, al comando del capitano Fabio Di Benedetto, sul violento episodio avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì in piazzale Sanguinetti, dove si sono affrontati una cinquantina di giovani. Due, a quanto pare, i gruppi: da una parte una rappresentanza di savignanesi, dall'altra quella cesenate. Durante la maxi rissa ci sono stati lanci di bottiglie di vetro e pezzi di porfido e sassi. Nella circostanza un giovane ha riportato lievi lesioni, necessitando comunque delle cure dei sanitari dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i primi momenti di tensione si sono avuti alle Vigne. Dopodichè le schermaglie sono proseguite nei pressi della stazione. Gli uomini dell'Arma stanno indagando a 360 gradi per chiarire quanto avvenuto e soprattutto il perchè. Non si esclude l'ipotesi del regolamento di conti per qualche futile motivo. Gli accertamenti proseguiranno attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza nei pressi della stazione.

Allertati da numerosi passanti, i militari hanno fermato anche un autobus diretto a Savignano, dove si presume fossero saliti alcuni protagonisti del "far west". Sono stati identificati tutti i presenti, tra i quali diversi giovani. Durante le perquisizioni non sono stati trovati oggetti o armi. Al momento non vi sono denunce. Sono stati effettuati accertamenti anche al pronto soccorso per verificare la presenza di eventuali ragazzi con lesioni compatibili a risse. Ma non vi sono stati accessi per medicazioni di questo tipo di lesioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento