rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Sanitari no-vax: sono 183 i dipendenti dell'Ausl Romagna sospesi, nel Cesenate se ne contano 36

Sono attualmente 183 i dipendenti dell'Ausl Romagna (192 contando anche i convenzionati) sospesi dal lavoro perché non in regola con la vaccinazione anti-Covid

Sono attualmente 183 gli operatori sanitari dipendenti dell'Ausl Romagna (192 contando anche i convenzionati) sospesi dal lavoro perché non in regola con la vaccinazione anti-Covid. Le sospensioni avvengono in applicazione dell’articolo 4 «obbligo di vaccinazione contro il Covid-19 per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario» del DL 44 del 2021 convertito in legge 76 del 2021 dell’Azienda Ausl della Romagna al 3 settembre. I numeri rappresentano le "sospensioni del diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o che comportino, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Covid-19".

La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è inferiore al 2% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna, sottolinea l'azienda sanitaria. Nel Cesenate i sospesi sono 36 a cui si aggiunge un convenzionato, 4 i dirigenti; nel Forlivese i sospesi sono 30 più 5 convenzionati, 72 nel Riminese più 1 convenzionato, 45 nel Ravennate più 2 convenzionati.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale è in continuo aumento il numero dei soggetti vaccinati nei centri vaccinali dell'Ausl romagnola (al 14 febbraio sono 898.578 con prima dose e 844.785 con seconda dose, invece sono  547.393 i vaccinati con terza dose a cui vanno aggiunte 105.865 dosi somministrate dai medici di base. A livello di percentuali nel Cesenate ha ricevuto almeno una dose l'83% di popolazione, ciclo completato per l'82% dei cittadini. Tra i più piccoli (5-11 anni) ha ricevuto almeno una dose il 21%, ciclo completo per il 13%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitari no-vax: sono 183 i dipendenti dell'Ausl Romagna sospesi, nel Cesenate se ne contano 36

CesenaToday è in caricamento