Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Bagno di Romagna

Escalation di furti, cittadini preoccupati: raccolte oltre 700 firme

Il sindaco Lorenzo Spignoli ha portato l’argomento all’attenzione della riunione di giunta municipale immediatamente successiva, ricevendone le necessarie indicazioni

Nei giorni scorsi è stato consegnato al sindaco di Bagno di Romagna il risultato di una raccolta di firme dei cittadini volta a far presente la preoccupazione per i furti che recentemente si sono verificati presso abitazioni ed esercizi della zona. Le firme raccolte, in pochi giorni, sono più di 700. Il sindaco Lorenzo Spignoli ha portato l’argomento all’attenzione della riunione di giunta municipale immediatamente successiva, ricevendone le necessarie indicazioni.

Si stima che il numero dei casi di furto di cui si è avuto notizia sia per il momento dimensionato, tuttavia esiste la preoccupazione che, soprattutto in assenza di un rafforzamento delle azioni di contrasto possibili, gli autori di questi gesti possano sentirsi incoraggiati a ripeterli. Prendendo atto del fatto che il fenomeno riguarda anche molte realtà territoriali vicine, e che periodicamente possa ripresentarsi, la giunta ha valutato che sia opportuno intraprendere alcune iniziative.

Preliminare è la volontà di confermare la fiducia nelle forze dell’ordine. Il territorio dell’Alto Savio è estremamente vasto e variegato, con una miriade di insediamenti frazionali, piccoli nuclei e case sparse. Un controllo puntuale e capillare è evidentemente particolarmente difficile. D’altra parte la zona non ha mai conosciuto picchi di criminalità, e ciò si deve anche al lavoro, evidente o non, degli uomini in divisa. Fondamentale è la collaborazione che tutti i cittadini possono loro offrire, e dunque si lancia da subito un appello alla vigilanza collettiva e alla collaborazione con le forze dell’ordine.

Il sindaco inviterà nei prossimi giorni ad un incontro i vari corpi presenti con le loro stazioni sul territorio, allo scopo di verificare, se possibile, la situazione, valutare assieme le idee e l’eventuale possibilità di azioni comuni da intraprendere. Copia della petizione dei cittadini sarà consegnata a mano al prefetto della provincia di Forlì – Cesena, con la richiesta di un rafforzamento, anche momentaneo, delle forze di polizia presenti sul territorio, in modo di rendere ancora più stringenti controlli e pattugliamenti.

Oltre a ciò, il sindaco Spignoli ha già dichiarato, in sede di Comunità Montana (da cui dipende il corpo intercomunale di polizia locale) di avere l’intenzione di chiedere che una parte cospicua dei finanziamenti regionali per la sicurezza per il 2014, vadano investiti nella videosorveglianza.

Una serie di telecamere, installate ai fini della sicurezza nei punti nevralgici del territorio, possono divenire un valido ausilio. Il primo cittadino e una delegazione della giunta, successivamente, si incontreranno con i promotori della petizione, come garantito agli stessi, per informarli dell’esito delle varie iniziative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escalation di furti, cittadini preoccupati: raccolte oltre 700 firme

CesenaToday è in caricamento