Con il passaporto del gemello per fare affari e sfuggire alla legge

Il blitz della Squadra Mobile è scattato all'alba di mercoledì. Ha stretto le manette a un cittadino italiano di 60anni. Era ricercato perchè deve scontare una pena di quattro anni e dieci mesi

Il blitz della Squadra Mobile è scattato all'alba di mercoledì. Direzione San Mauro Mare dove hanno stretto le manette a un cittadino italiano di 60anni. Era ricercato perchè deve scontare una pena di quattro anni e dieci mesi di reclusione per i reati di “evasione”, “ricettazione” e “violazione della legislazione in materia fiscale”. L’uomo, da tempo residente a San Mauro Pascoli, era ricercato da circa una quindicina di giorni, e si era allontanato dalla sua residenza ufficiale rifugiandosi in un appartamento della riviera affittato a nome della moglie.

Per individuarlo è stata fondamentale la collaborazione con la Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni del Rubicone, che è riuscita a localizzare l’immobile grazie alla conoscenza del territorio.

Nella circostanza dell’arresto, l’uomo - che era appena rientrato da un viaggio di lavoro nei paesi dell’est Europa - si è trovato a rispondere anche di un nuovo reato: “sostituzione di persona”, poiché pur avendo declinato agli operatori le sue esatte generalità, all’atto dell’arresto è stato trovato in possesso del passaporto intestato al fratello gemello, che custodiva nel vano portaoggetti della sua autovettura e che probabilmente aveva già da tempo nella sua disponibilità, come dimostrato dai timbri di espatrio presenti nelle pagine interne del documento stesso.

Il documento è stato sequestrato e l’uomo attualmente si trova in carcere a Forlì. Un nuovo risultato per la sezione “Catturandi” della Squadra Mobile, che negli ultimi due mesi, ha assicurato alle patrie galere sei soggetti per un cumulo di pena pari a 27 anni e 4 mesi di reclusione. Questa attività rientra a pieno titolo nel concetto di prevenzione e repressione dei reati, se si considera che il ricercato non può mantenere uno stile di vita normale e spessimo si trova a dover captare le fonti di sostentamento per sé e per la sua famiglia commettendo nuove azioni illegali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento