"Salviamo i muretti di Paderno", al via campagna di volontariato

L’Associazione Culturale Fogli Volanti lanciano un progetto di volontariato per recuperare le opere sulla strada che porta al colle mercatese, molto danneggiate dopo le ingenti nevicate

Nella foto un muretto distrutto dopo la nevicata

I danni ingenti che ha fatto l’eccezionale nevicata di febbraio si stanno ancora quantificando anche a Mercato Saraceno e per porvi riparo non basteranno probabilmente i fondi che dovrebbero stanziare lo Stato e la Regione. Ecco che si rende forse necessario attivare forti interventi di volontariato da parte dei cittadini, attraverso associazioni e comitati dedicati a singoli progetti.

È il caso della iniziativa, in via di definizione, “Salviamo i muretti di Paderno”, che vuole lanciare l’Associazione Culturale Fogli Volanti, di Mercato Saraceno (che ha sede presso la Confesercenti Cesenate), per cercare di recuperare i 6 muretti in pietra a secco che costeggiano la suggestiva strada che si inerpica sul colle di Paderno, tra la folta vegetazione dalla quale spiccano splendidi cipressi. Già nel 2011 c’era l’intenzione, da parte di “Fogli Volanti”, di avviare un progetto per restaurare i caratteristici muretti, ma dopo la nevicata del 2012 gli spartineve hanno danneggiato in maniera gravissima la maggior parte dei muretti.

Alcuni sono stati distrutti quasi completamente e l’intervento ora è urgente. “Pensiamo che l’intera strada che porta a Paderno – commentano Luciano Casali e Gianpiero Giordani, della Associazione Culturale “Fogli volanti” -, che ha opere realizzate all’inizio del 1900 degne di un museo all’aria aperta sull’ingegno dell’uomo, dovrebbe essere valorizzata e restaurata in tutto il suo insieme (ci sono altri muri ed altre opere stradali). Una strada percorsa da sempre in passeggiata dai mercatesi per la sua bellezza paesaggistica che in passato era al centro di scampagnate e merende, ad esempio nel lunedì di Pasqua".

"Cercheremo - promettono - di attivare una sensibilizzazione comune verso questa strada realizzando iniziative e cercando fondi e persone interessate a costruire insieme un progetto apposito che valorizzi anche il patrimonio culturale e naturalistico di questi luoghi (nella chiesetta di piazza Gaiani, nel capoluogo mercatese, ad esempio, è conservato l’affresco del ‘500 staccato dall’oratorio di Sant’Apollinare di Paderno)”.

“Abbiamo già trovato l’interesse da parte di vari professionisti – continuano Casali e Giordani – e cercheremo di coinvolgere anche gli amministratori comunali, che hanno già dato un segnale di assenso ad una eventuale iniziativa in questa direzione. Particolarmente importante dovrebbe essere la partecipazione degli abitanti del luogo a partire dal centro storico di Mercato Saraceno fino a Paderno”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento