Salvatore ha telefonato a casa, ritrovato dopo tre giorni

“Ci stiamo mobilitando per farlo rientrare in treno.  Abbiamo passato tre giorni terribili. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno condiviso la ricerca per l'aiuto”

Ha telefonato a casa, dopo oltre tre giorni di silenzio. Si è fatto vivo  da Bologna Salvatore Orlando, 31 anni, angosciosamente ricercato dalla sua famiglia siciliana, che lunedì mattina ha lanciato un appello. L'uomo si trovava ospite della Comunità San Maurizio di Borghi e venerdì mattina è stato accompagnato dagli operatori della casa protetta alla stazione di Santarcangelo, in quanto doveva far rientro dalla sua famiglia, in Sicilia. Tuttavia non ha fatto più rientro.

Il 31enne si è fatto quattro mesi nella comunità di Borghi e, quando si è ritrovato “libero” avrebbe voluto “respirare” quest'inedita sensazione, sottovalutando tuttavia la preoccupazione che tale scelta avrebbe generato nella famiglia. Scrive la sorella: “Ha telefonato, si è scusato per averci fatto preoccupare, che dopo 4 mesi di vita in comunità, voleva sentirsi libero, non pensando a noi. Credo che gli annunci su internet lo abbiano fatto riflettere”. Si trova a Bologna e la famiglia si è attivata per prenderlo. “Ci stiamo mobilitando per farlo rientrare in treno.  Abbiamo passato tre giorni terribili. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno condiviso la ricerca per l'aiuto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento