menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sacro Cuore, incontro per far ripartire il cantiere. Bertozzi conferma il suo progetto

Già fissata una nuova riunione tra Comune, proprietà e imprenditore per il 12 febbraio, quando dovranno essere formalizzati i contenuti progettuali

Questa mattina, su invito dell’Amministrazione Comunale, si è svolto un incontro con i rappresentanti della Compagnia del Sacro Cuore s.r.l., per verificare lo stato della trattativa che la proprietà ha in corso con l’imprenditore Maurizio Bertozzi, anch’egli presente all’incontro, finalizzata alla ripartenza del cantiere.

Ovviamente il principale interesse dell’Amministrazione Comunale (rappresentata all’incontro dal Sindaco Paolo Lucchi, dal Vicesindaco Carlo Battistini e dagli Assessori Maura Miserocchi ed Orazio Moretti) resta legato alla ripresa dei lavori, fermi da ormai 9 anni, che continuano a costituire una situazione di disagio.

Come è noto infatti, con delibera 85 del 12 giugno 2008, il Consiglio Comunale di Cesena espresse il proprio nulla osta alla deroga che ha originato il Permesso di Costruire n. 124 del 13 agosto 2008, per l’ampliamento del complesso scolastico di via don Minzoni e la realizzazione di 2 piani interrati da destinare a parcheggi privati e privati di uso pubblico. I lavori ebbero inizio a dicembre 2008, e sospesi dal sequestro giudiziario dall’ottobre 2009 fino a Maggio del 2015.

Va inoltre ricordato che nel 2015, a seguito del dissequestro, la proprietà presentò una variante, sulla quale il Consiglio Comunale con delibera n. 53/2016 espresse un nuovo nulla osta al rilascio del permesso in deroga, in riduzione della superficie extra indice precedentemente concessa, ma ciononostante il procedimento non si perfezionò, quindi non ebbe alcun esito, per mancata sottoscrizione della nuova convenzione da parte della compagnia del Sacro Cuore.

Ne consegue che è ancora valido il permesso “originale”, ma che è imminente la sua scadenza prevista per il 3 marzo 2019. Alla proprietà è stato inoltre ricordato che, la Convenzione sottoscritta nel luglio 2008, contiene precisi impegni anche relativamente agli interventi nel frattempo già eseguiti sul complesso scolastico esistente, in particolare relativi al reperimento dei parcheggi di standard.
In seguito ai precedenti solleciti dell’Amministrazione Comunale, un paio di mesi fa ci è stata assicurata una rapida soluzione, o mediante l’intervento di soggetti che hanno manifestato interesse a riguardo, o mediante un intervento di ripristino, almeno sulle aree pubbliche, da parte della Compagnia del Sacro Cuore.

Considerato che il cantiere continua a causare forti disagi alla viabilità e alla sicurezza cittadina, e che è imminente la scadenza dei termini per eseguire i lavori, era indispensabile avere notizie certe ed ufficiali sull’eventuale coinvolgimento di altri soggetti all’intervento.
Durante l’incontro le parti hanno confermato che la trattativa è in corso e ribadito l’interessamento ad una positiva conclusione della medesima. Stando così le cose, l’Amministrazione comunale ha già convocato un nuovo incontro per il 12 febbraio prossimo, data entro la quale la Compagnia del Sacro Cuore s.r.l. e l’imprenditore Maurizio Bertozzi dovranno formalizzare i contenuti progettuali dell’impegno raggiunto. L’ipotesi progettuale pare preveda un parziale ampliamento del complesso scolastico ed anche la realizzazione di un altro fabbricato destinato a funzioni pubbliche.

 La cosa importante è che sembra confermata la realizzazione di una quota significativa di parcheggi privati e di uso pubblico, che il nuovo progetto sarà conforme alle norme del Piano Regolatore vigente, che non sarà quindi in deroga e con indici edificatori superiori a quelli previsti.

Nel caso in cui, invece, alla data del prossimo incontro dovesse risultare tramontato l’interesse all’intervento da parte del signor Bertozzi, la Compagnia del Sacro Cuore s.r.l. ha ribadito la volontà di confermare gli impegni presi in questi mesi con l’Amministrazione comunale, e cioè di procedere alla sistemazione dell’area, quantomeno ripristinando in tempi brevi le aree pubbliche, come i marciapiedi, e una parte della carreggiata stradale, oggi occupati dal cantiere, risolvendo in modo definitivo i problemi di sicurezza e di viabilità che da sin troppo tempo gravano sui cesenati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento